eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

martedì 28 gennaio 2014


CONOR SBARCA AL MERCATO DI CESENA: VENERDì L'INAUGURAZIONE DELLA PIATTAFORMA

Count down per l'inaugurazione della nuova piattaforma commerciale al Mercato ortofrutticolo di Cesena che si arricchisce così di una struttura utile agli operatori locali e al territorio: venerdì, a Pievesestina, scatta l'ora X per la struttura voluta dal Mercato e da Conor, la principale società di commercializzazione del Gruppo Agribologna.
Un'acquisizione importante, grazie alla quale nel 2014 il Mercato prevede di superare il record di un milione di quintali di ortofrutta commercializzata, con un aumento del 10 per cento rispetto all'anno scorso quando sono transitati 918 mila quintali di frutta e verdura. Cresciuto del 6 per cento anche il numero di compratori (arrivato a quota 1.300). Segno positivo anche per i produttori, arrivati al numero di 840 (+1,6 per cento). Negli ultimi tre anni il Mercato ha investito oltre un milione di euro per realizzare nuove tettoie, per l'ampliamento degli spazi e la riasfaltatura e per l'isola ecologica.

Sei mesi di lavori
La piattaforma ha una superficie complessiva di mille metri quadrati; qui Conor, in un ambiente a temperatura controllata, si occupa dell'organizzazione e della fornitura di frutta e verdura alla ristorazione collettiva e alla piccola e media distribuzione. La piattaforma è stata realizzata in soli sei mesi, compresi i tempi tecnici per le autorizzazioni, grazie anche al Comune. "Credo che sia un vero record in Italia - esordisce Domenico Scarpellini, amministratore delegato del For, la società che gestisce il Mercato -. Da tempo stavamo pensando a qualcosa di strategico che andasse a beneficio degli agricoltori, degli operatori commerciali e degli standisti del nostro Mercato. La nuova piattaforma rappresenta un'opportunità immediata perché fornisce un nuovo servizio, porta innovazione, favorisce il lavoro degli operatori e crea nuove occasioni di vendita. Ma presenta anche grandi potenzialità future perché, se si faranno scelte lungimiranti, il Mercato di Cesena potrà svilupparsi ulteriormente".

Conor da Ravenna a Cesena
Conor, impresa che si è imposta in Italia nel settore della distribuzione alimentare per la ristorazione, fa parte del Gruppo Agribologna, una realtà che fattura 140 milioni di euro e che nel 2013 ha commercializzato oltre 1,25 milioni di quintali di ortofrutta.
"Ci siamo trasferiti da Ravenna – spiega Gianfranco Fornari, direttore operativo di Agribologna – e crediamo di aver fatto la scelta giusta: il Mercato di Cesena è una realtà in espansione e qui vi è ancora un bacino produttivo importante costituito da agricoltori specializzati e con grande professionalità. La nostra presenza è un'opportunità di crescita reciproca".

Obiettivo: ortofrutta anche alla GDO
"Da non trascurare il fatto che Agribologna è Organizzazione di produttori (O.P.) – continua Fornari –. Pertanto potrà favorire l'aggregazione degli agricoltori del Mercato con un duplice effetto: consolidare l'offerta e contestualmente beneficiare di finanziamenti europei. Non va dimenticato che andiamo a creare occupazione e le potenzialità di sviluppo sono tali da farci essere ottimisti. Ad esempio, oltre che alla media distribuzione e alla ristorazione, abbiamo intenzione di proporre la frutta e la verdura cesenate alla Grande distribuzione organizzata".

Prodotti sugli scaffali in meno di 40 ore
Le prerogative del Mercato di Cesena sono freschezza e tipicità, "alle quali si aggiunge la filiera corta", precisa Scarpellini. "Grazie anche alla presenza di Conor ci muoviamo sempre più in questa direzione: se i nostri agricoltori raccolgono la frutta e la verdura il giovedì pomeriggio, il sabato mattina il consumatore la troverà già sul banco del supermercato in tutta Italia, vale a dire in meno di 40 ore dal momento della raccolta in campo".

La piattaforma darà al Mercato cesenate un respiro nazionale che, integrato a collaborazioni con altri mercati del nord est, potrà puntare a scenari esteri, a partire dai paesi balcanici. Costata 550 mila euro, sarà inaugurata venerdì 31 gennaio alle 8,30 alla presenza dell'assessore regionale all'Agricoltura Tiberio Rabboni, del sindaco di Cesena Paolo Lucchi, del presidente della Provincia Massimo Bulbi e dei rappresentanti del Mercato, di Agribologna e Conor.


Altri articoli che potrebbero interessarti: