eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 24 febbraio 2014


CAMPANIA, L'ASSESSORE NUGNES "DENUNCIA" EUROGROUP: ESCLUDE I NOSTRI PRODOTTI

"È inammissibile che una società importante come Eurogroup Italia, che si occupa dell'acquisto e della vendita di prodotti ortofrutticoli per il gruppo Rewe Germania e per Coop Svizzera, nonostante ci siano evidenze analitiche che testimoniano la salubrità delle produzioni agricole locali, arbitrariamente decida di escludere dagli approvvigionamenti i prodotti provenienti dalle aree di Napoli e Caserta". E quanto denuncia l'assessore campano all'Agricoltura Daniela Nugnes. "I prodotti agricoli provenienti dalle province di Napoli e Caserta – precisa l'esponente della giunta Caldoro a proposito dell'emergenza Terra dei fuochi - così come quelli di tutta la regione, sono sanissimi e ipercontrollati. Purtroppo, però, a causa dei continui allarmismi e di attacchi scellerati che la nostra terra sta subendo da tempo, ancora una volta vengono colpiti e penalizzati gli imprenditori agricoli". La Nugnes non risparmia quindi bordate: "Si tratta di un danno di dimensioni incalcolabili non solo per l'agricoltura - sottolinea l'assessore - ma anche per l'economia della nostra regione che, in questo modo, rischia il tracollo. Fermo restando che non vorrei che dietro queste scelte si nascondessero becere logiche di mercato, ho già dato mandato all'avvocatura regionale di verificare l'opportunità di adire le vie legali". Nel frattempo continua la campagna della Regione per difendere i prodotti locali. Sono ormai circa 400, infatti, le aziende che hanno aderito al progetto "Qr code": basta scaricare sul cellulare l'applicazione e, dopo averla attivata, puntare la fotocamera a qualche centimetro di distanza dal codice impresso sulla confezione del prodotto che si sta per comprare. Pochi istanti e sullo schermo del telefonino apparirà una dettagliata "radiografia" con tutte le notizie utili: i risultati e la frequenza dei controlli effettuati, ma anche il luogo di provenienza di mozzarella, frutta, ortaggi e carne. La prossima sfida,annuncia la Nugnes, è conquistare "le 4mila imprese agricole. Vogliamo far funzionare ancora meglio il sistema e comunicare a tutti questa iniziativa che è una risposta all'attacco mediatico che la Campania ha subito con la questioneTerra dei fuochi". Non è comunque necessario avere lo smartphone per ottenere informazioni perché, come ha chiarito il commissario dell'Istituto zooprofilattico Antonio Limone, il Qr code che è sul prodotto è "già indice di garanzia e salubrità" visto che ciò che non supera i controlli non viene messo sul mercato.

Fonte: Il Mattino


Altri articoli che potrebbero interessarti: