eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Biolchim venerdì 26 luglio 2019


Colore e dolcezza, come spingere sul gas

Frutta estiva al rush finale. Ma è proprio nell'ultima fase di accrescimento che si deve lavorare per raggiungere l'eccellenza: colorazione e grado zuccherino in testa. Quando il frutto ha quasi raggiunto la pezzatura finale e l'invaiatura è alle porte si può agire per uniformare e addolcire. E con la strategia di Biolchim lo si può fare in un sol colpo.

"In ortofrutta un prodotto può essere definito davvero eccellente sotto il profilo della qualità solo se in grado di coniugare bellezza estetica ad elevate caratteristiche organolettiche - sottolinea Franco Vitali, responsabile tecnico di Biolchim - Per soddisfare le aspettative del consumatore, frutta e verdura devono apparire ben colorati e brillanti, ma risultare anche sapidi e consistenti. I prodotti ortofrutticoli devono inoltre godere di una lunga shelf-life, ossia poter essere conservati a lungo dopo la raccolta. Tutto ciò deve infine combaciare con una maturazione uniforme: condizione indispensabile per concentrare quanto più possibile il numero dei passaggi necessari alla raccolta, guadagnare in precocità e contenere i costi di manodopera. Il raggiungimento di tutti questi obiettivi stabilisce in maniera diretta il valore commerciale del prodotto e sancisce il successo economico della coltura".



Dall’invaiatura in poi, ricorda Biolchim, all’interno del frutto avviene una complessa serie di fenomeni che portano a cambiamenti del colore, sapore, aroma e consistenza e che, nel complesso, ne determinano la qualità organolettica e commerciale. "In questa fase infatti, nei tessuti del frutto avviene la degradazione della clorofilla e lo sviluppo di antociani e carotenoidi, pigmenti responsabili del colore, nonché l’accumulo degli zuccheri e la formazione di sostanze volatili che conferiscono profumi ed aroma - aggiunge Vitali - Intervenire in questo momento con prodotti che stimolino il naturale processo di colorazione e la corretta maturazione dei frutti, permette di migliorare sensibilmente la qualità del raccolto".

Per avere colore, sapore e uniformità la soluzione di Biolchim è Sunred, biopromotore della maturazione e della colorazione dei frutti ideato dall'azienda per innalzare la qualità dei prodotti ortofrutticoli in maniera sostenibile. Come funziona? "Con la sua particolare composizione, Sunred stimola la biosintesi di antociani, carotenoidi e solidi solubili all’interno del frutto - illustra il responsabile tecnico di Biolchim - incrementando quindi il colore ed il grado zuccherino dei frutti. Uniformando la maturazione, consente di pianificare meglio la raccolta e ridurre il numero di stacchi necessari, razionalizzando i costi. Non solo. Questo biostimolante realmente innovativo, induce la sintesi naturale di lignine: sostanze che favoriscono il rafforzamento delle pareti cellulari del frutto, rendendole più resistenti".



Sintetizzando, con Sunred i produttori possono aumentare la brillantezza ed uniformare il colore dei frutti; incrementare il contenuto zuccherino (°Brix); concentrare la raccolta e ridurre i costi di manodopera; mantenere elevata la shelf-life.

Sunred va applicato per via fogliare ad invaiatura avviata, con le seguenti dosi e modalità.



Biolchim fornisce anche alcuni consigli per ottenere il massimo da questo biostimolante. Con produzioni elevate o in aree con riconosciuta carenza di manganese è possibile aggiungere a Sunred un altro nostro prodotto, Manganese Edta alla dose di 50 g/100 litri - evidenzia il manager Biolchim - Consigliamo poi di distribuire Sunred al mattino, preferibilmente in giornate soleggiate e su piante asciutte. Infine - conclude Franco Vitali - è bene eseguire una bagnatura uniforme, evitando il gocciolamento".

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio tecnico Biolchim per definire la strategia più adatta a seconda della tipologia di impianto.

Copyright 2019 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: