eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 26 settembre 2019


La fondazione Bonduelle organizza i Giochi di inOrto

Saranno i bambini, tutti i bambini, senza distinzioni, i protagonisti alla Cascina Bellaria di Milano domenica 29 settembre nel pomeriggio. 

All’interno della Milano green week e nella cornice di Cascine Aperte, si inserisce infatti l’iniziativa ideata della Fondazione Bonduelle e dedicata a tutti i bambini per imparare giocando a mangiar bene e a non sprecare acqua e cibo

Il 28 e 29 settembre trenta cascine di Milano e Monza-Brianza spalancano le proprie porte per un appuntamento autunnale dal volto rurale, spesso sconosciuto, della città e dei suoi dintorni. 
Un’iniziativa di Associazione Cascine Milano, nell’ambito della Milano Green Week, a cui partecipano le cascine urbane di Milano (pubbliche e private), le cascine del Dam – Distretto Agricolo Milanese, le cascine del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e le cascine dell’Associazione 100cascine. Tutto il programma su cascineapertemilano.it

La Fondazione Louis Bonduelle, in collaborazione con l’Associazione Atlha, organizzazione no-profit che si occupa dell’inclusione sociale delle persone disabili attraverso il tempo libero di qualità, ha quindi deciso di prendere parte all’evento con una tappa speciale di Giochi di inOrto: una proposta innovativa ed originale d’inclusione rivolta anche a bambini disabili. Un progetto unico sul territorio nazionale di integrazione, attraverso una esperienza nel verde in cui bambini si divertono imparando a stare insieme in un ambiente protetto ed immerso nel verde. 

“I valori raccolti nel manifesto delle Cascine di Milano secondo cui questi luoghi sono dedicati all’agricoltura, alla sana alimentazione e alla cultura in un’ottica di sostenibilità si sposano perfettamente con i valori che da sempre contraddistinguono la fondazione Bonduelle e da questo nasce l’idea di Giochi di inOrto in cascina” - afferma Federica Barabino, responsabile della Louis Bonduelle foundation per l’Italia – “Da tempo poi volevamo aprire il nostro gioco anche a bambini con disabilità, quindi non possiamo che essere felici della collaborazione con  Associazione Atlha che ci permette di includere anche i bambini disabili nel nostro gioco di educazione alimentare”, conclude Barabino. 

“Come Associazione Atlha condividiamo i valori che l’associazione fondazione Bonduelle esprime con i Giochi di inOrto, per questo siamo molto favorevoli a questa nuova collaborazione”. – dichiara Fabiola Beretta, presidente dell’Associazione Atlha – “Con questa attività i bambini disabili e non, possono giocare insieme e vivere momenti di socializzazione e di divertimento, oltre che di sensibilizzazione al rispetto delle diversità. Questa attività costituisce quindi un’esperienza educativa rivolta alla cittadinanza, quale esempio di pari opportunità anche nel gioco”.

Sin dalla sua nascita nel 2004, fondazione Bonduelle ha promosso numerose iniziative volte a promuovere un’alimentazione sana e sostenibile su tutto il territorio nazionale. 

Giochi di inOrto è un’attività educativa ludica che negli anni ha già sensibilizzato 3000 bambini sull’importanza del consumo di verdura e frutta – nel quadro di un’alimentazione sana ed equilibrata – attraverso esercizi e giochi mirati alla scoperta del gusto di non sprecare cibo e risorse. 




L’attività nel dettaglio

L’evento si terrà presso la Cascina Bellaria in via Cascina Bellaria, 90, Milano alle ore 15. L’iscrizione è libera e gratuita e può essere fatta via mail (atlha@atlha.it), telefono (+39 02 48206551) oppure direttamente in cascina fino a 30 minuti prima dell’inizio del gioco. 

I bambini tra i cinque e i 12 anni si metteranno in gioco seguendo, attraverso diverse prove e domande, il percorso per raggiungere l’obiettivo finale: la creazione di un vero e proprio orto.

Oltre a rispondere alle domande, bisognerà superare delle prove pratiche. I giochi interattivi infatti hanno lo scopo di insegnare ai bambini diverse attività come la preparazione del terreno, la semina, la cura e il raccolto delle piantine. Insomma, un’occasione per sensibilizzare i più piccoli a mangiare le verdure e a un consumo consapevole.

Fonte: Ufficio stampa Fondazione Bonduelle


Altri articoli che potrebbero interessarti: