eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 11 novembre 2019


Mele e uva Igt per una bevanda innovativa

Una bevanda innovativa per valorizzare due prodotti tipici del territorio: mela e uva (da vino) Igt. E’ stato presentato venerdì a Verona il progetto Wapple, finanziato con 300 mila euro dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020 e lanciato dal Consorzio Ortofrutticolo di Belfiore, Cob-Terre di Gemma, con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e il laboratorio Ecamricert. Un’iniziativa nata due anni fa che si è focalizzata su processi produttivi e valutazione del potenziale di mercato per un prodotto che - è stato detto in conferenza stampa - "presenta caratteristiche di unicità, originalità ed esemplarità". Ne è scaturita la bevanda alcolica a base di mela dal nome älisir.



“Una proposta promettente per il delicato e sorprendente equilibrio tra succo di mela e uva garganega, che in questo prodotto vengono sapientemente dosati dando vita a un connubio frizzante, originale e fresco”, sottolinea il Consorzio belfiorese. “Non è vino, non è  sidro e nemmeno succo, ma un prodotto completamente naturale e a bassa gradazione alcolica. La sua principale caratteristica risiede nell’originalità del blend tra mela ed uva, dalle caratteristiche frizzanti: ciò lo rende piacevole e adatto a un pubblico molto variegato”.



Ambiziosi gli obiettivi: “Con Wapple, presentato anche a Fruit Attraction, vogliamo diventare ambasciatori del Made in Italy nel mondo grazie all’unione dell’uva garganega tipica delle zone veronesi e della mela di Belfiore”, ha commentato Stefano Faedo, presidente del Cob. “Abbiamo voluto puntare su qualcosa che rispecchiasse nella sua totalità la qualità, i profumi e i sapori del territorio in cui è prodotto. Una bevanda non solo sinonimo di qualità e territorialità, ma anche strumento che reinventa il frutto per eccellenza della nostra zona, la mela”. 

Costituito nel 1957 - allorché un gruppo di frutticoltori della zona, a seguito di una pesante crisi del settore si riunirono per difendere al meglio le loro produzioni - il Consorzio ortofrutticolo di Belfiore ha come mission la valorizzazione dei prodotti ortofrutticoli dei soci e del territorio. Tra le altre specie prodotte ci sono le pere, i kiwi, le fragole, i meloni, le more, i kaki, i fichi, le susine e le ciliegie.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: