eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 15 novembre 2019


Residuo zero, nuova frontiera anche per le fragole

In Calabria si comincia a testare la coltivazione a residuo zero per le fragole Melissa. La Nuova Tropeano di Curinga (provincia di Catanzaro), specializzata da quasi 50 anni nel comparto della fragola, quest'anno ha messo a dimora circa 76mila piantine di Melissa, oltre a 400mila piante di Sabrina e 40mila di Sabrosa e di altre nuove selezioni sviluppate da Nova Siri Genetics e Planasa. 

"Melissa presenta una pianta estremamente forte e poco sensibile alle principali malattie delle fragole, tra cui l'oidio (mal bianco). Con questa varietà, che giudico validissima per gli areali del Sud Italia, proveremo quindi a seguire la strada del residuo zero. Poi se tutto andrà bene ci muoveremo per ottenere la relativa certificazione", spiega a Italiafruit News Massimo Carioti, titolare della Nuova Tropeano.

"Dalla scorsa settimana abbiamo iniziato ad eliminare i trattamenti negli impianti coperti di Melissa. Ora andiamo avanti e, giorno dopo giorno, vedremo la risposta delle piante confidando di raggiungere buoni risultati".



Negli appezzamenti dedicati a Sabrina, l'azienda calabrese continuerà invece ad adottare la difesa integrata. "Noi, di prassi, lavoriamo per tenere i residui di prodotti fitosanitari a livelli inferiori del 50% rispetto alle soglie massime previste per legge". 

La Nuova Tropeano prevede di avviare le raccolte di Melissa e Sabrina già durante l'ultima settimana di dicembre. "Quest'anno ci aspettiamo una maggiore precocità rispetto ad altre annate, grazie anche a Planitalia che ci ha consegnato delle piantine davvero superlative", precisa Carioti.

"La crescita è partita senza alcun tipo di problema e quindi l'allegagione dovrebbe essere velocissima. Speriamo che le condizioni climatiche possano rimanere sempre favorevoli: gennaio, in particolare, sarà un mese decisivo per la raccolta", conclude.



Nelle immagini: le piantine di fragole della Nuova Tropeano, foto di mercoledì 13 novembre
 
Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: