eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 19 dicembre 2019


Assomela promuove «Knowing european apple»

Natura incontaminata, imponenti catene montuose, clima unico e caratteristico, terreno roccioso e ricco di minerali delle Alpi Italiane: ecco gli ingredienti essenziali che permettono al Trentino-Alto Adige di produrre mele eccezionali. 
Qualità europea e agricoltura sostenibile infatti sono i due pilastri sui quali si fonda “Know apple”, la campagna europea di comunicazione e in-formazione triennale di Assomela, l’associazione italiana dei produttori di mele, il cui acronimo significa “Knowing european apple”. 

L’obiettivo di questa campagna è in-formare sul mondo italiano della mela gli addetti del settore e, attraverso questi ultimi, i consumatori finali per renderli maggiormente consapevoli e informati nella fase di acquisto. 

I temi affrontati durante la formazione sono stati molteplici: conoscenza generale del settore della mela in Europa e in Italia e del sistema produttivo del Trentino-Alto Adige; formazione degli operatori sui metodi produttivi, di controllo e di tracciabilità, attraverso lo studio delle diverse varietà e delle loro caratteristiche. Infine, è stato trattato il tema della 'cura' della mela nel punto vendita e la sua shelf- life.

Le attività di formazione realizzate nei mese di settembre, ottobre e novembre in Trentino Alto Adige hanno coinvolto operatori del settore italiani dei gruppi Carrefour, Abbondanza, Ce.Di.Marche e Coop Italia (nord ovest, Coop centro e Coop alleanza 3.0).
In Italia ad oggi sono stati realizzati cinque corsi di formazioni e viaggi studio attraverso i quali sono stati formati 96 responsabili dei reparti “frutta e verdura” dei punti vendita delle rispettive catene della Gdo. Visti gli ottimi risultati, queste sessioni formative continueranno anche nei prossimi mesi. 

Durante questi viaggi studio le quattro Organizzazioni di produttori del Trentino-Alto Adige, Vog (Marlene), VI.P (Val Venosta), Melinda e La Trentina, che hanno aderito al progetto di Assomela, hanno dato la possibilità agli operatori di settore di toccare con mano le realtà produttive del territorio. 

Il programma si è articolato in tre momenti principali: formazione in aula, visita nei meleti e tour dei centri di lavorazione. Durante le sessioni d’aula i partecipanti hanno potuto attingere a nozioni di natura teorica supportati da materiali in-formativi dedicati. Sono stati poi realizzati dei tasting moment, un assaggio delle varietà di mele, soprattutto club, per insegnare a distinguerne i sapori e l’aspetto. 

Le visite nei meleti sono state organizzate durante la stagione della raccolta, tra il mese di settembre e il mese di novembre; gli operatori hanno così avuto modo di conoscere e vivere in prima persona questa delicata fase accompagnati da agricoltori esperti che li hanno guidati tra le tradizioni e i metodi di produzione che hanno reso il Trentino-Alto Adige la più importante zona produttiva del paese. 
Le fasi di stoccaggio, selezione, lavorazione e imballaggio sono state poi osservate all’interno delle cooperative, strutture all’avanguardia dove vengono utilizzate tecnologie e macchinari tra i più moderni presenti nel mercato.   
Nei prossimi mesi, all’interno dei punti vendita, i consumatori avranno la possibilità di essere a loro volta informati su molti di questi aspetti grazie al materiale informativo prodotto nell’ambito della campagna europea. E sarà proprio grazie a questi strumenti che i consumatori potranno venire a conoscenza di notizie, informazioni e approfondimenti che gravitano attorno al complesso e interessante mondo italiano della mela, nonché sulla qualità europea e sui metodi sostenibili di produzione utilizzati. Dato il grande successo della campagna “Know apple”, entro la fine dell’annualità del progetto si sta valutando di realizzare altri viaggi studio e attività di formazione.  

Fonte: Ufficio stampa Assomela


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: