eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

giovedì 9 gennaio 2020


Arance e limoni, il mercato bio si vivacizza

Buone le indicazioni e le sensazioni che arrivano all'Op Cai (Cooperativa agricoltori ionici) dal mercato europeo degli agrumi biologici. Le festività sembrano infatti aver portato un po' di brio al commercio di arance e limoni italiani. 

"L'arrivo del vero inverno e di temperature particolarmente rigide e fredde che hanno dato, a mio parere, la spinta decisiva per l'aumento dei consumi", fa sapere a Italiafruit News Salvatore Scarcella, presidente dell'Op siciliana, che si dichiara soddisfatto per le performance commerciali di dicembre ed inizio gennaio, confidando che la campagna possa ora proseguire al meglio. 

La richiesta di arance Navel biologiche, dopo una fase iniziale di calma, è entrata nel vivo dalla seconda parte del mese di dicembre, secondo l'analisi di Scarcella. "Due i mercati più dinamici in termini di quantità vendute: Italia (grazie anche ad iniziative promozionali) e Germania. Ora disponiamo di una qualità veramente eccezionale, determinata dall'abbassamento delle temperature e dal freddo che premiano le caratteristiche sia estetiche sia gustative dei frutti".



Per il presidente dell'Op Cai "la campagna delle arance navel dovrebbe protrarsi fino al 15-20 febbraio, con le partite tardive della varietà Washington Navel. Con le Tarocco a polpa rossa, che rappresentano una parte marginale della nostra produzione, arriveremo fino a primavera".

Non ci si può lamentare nemmeno per i limoni bio di Sicilia, i quali registrano un consumo equilibrato nei vari mercati dell'Europa. "La campagna del Limone Interdonato Messina Igp - riferisce il presidente dell'Op Cai - si è appena conclusa con buoni risultati. E ora ci concentreremo a valorizzare un'altra specialità, il Limone di Siracusa Igp, che stiamo lavorando nei nostri magazzini da meno di una settimana".

"Nelle ultime settimane, il nostro femminello siracusano - conclude Scarcella - si è omogeneizzato a livello di colorazione esterna della buccia, che è diventata completamente gialla. Contestualmente è aumentato anche il parametro relativo alla percentuale di succo".


 
Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: