eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

Marina Palella lunedì 3 febbraio 2020


Palella (Citrus), premio Bragantini e nuove iniziative

Marianna Palella, giovanissima Ceo di Citrus - L’Orto Italiano vince il premio “Danila Bragantini” 2020, istituito dall’associazione nazionale Le Donne dell’Ortofrutta per stimolare l’innovazione al femminile.

Marianna vince con il progetto “Uomo non fare il broccolo!”, una originale proposta di cross marketing che valorizza i broccoli dal punto di vista salutistico grazie all’adesione a “Sam - salute al maschile”, il progetto della Fondazione Umberto Veronesi dedicato alla lotta ai tumori maschili e alla tutela della salute degli uomini, e coniugando in maniera del tutto inusuale per il settore il food con la moda italiana. Nel mese di novembre 2019, dedicato alla salute al maschile, infatti, i broccoli Citrus sono stati incravattati da E.Marinella, storico brand sartoriale italiano di cravatte di fama internazionale.

Il progetto vincitore della seconda edizione del premio Bragantini parla di ortofrutta con un linguaggio contemporaneo ed ironico, unisce mondi apparentemente lontani e comunica nei punti vendita vestendo i broccoli con la cravatta di E.Marinella, che diventa sia etichetta sia gadget (segnalibro).

Ogni broccolo venduto ha sostenuto la Fondazione Umberto Veronesi, sensibilizzando gli uomini alla prevenzione, che inizia anche dai gesti quotidiani più semplici, come il mettersi a tavola mangiando cibi salutari (in particolare il broccolo ha caratteristiche che lo rendono idoneo alla prevenzione di malattie alla prostata).

“Uomo non fare il broccolo!” ha un forte impatto comunicativo e soprattutto è in grado di aggiungere valore ad un prodotto semplice, quale il broccolo, che è conosciuto ed apprezzato per le sue virtù salutari, ma è sempre vissuto nei reparti ortofrutta nel più totale anonimato. 
Tale approccio alla valorizzazione è perfettamente in linea con gli obiettivi dell’associazione Le Donne dell’Ortofrutta, che intende promuovere i valori dell’ortofrutta con linguaggi e modalità più originali e contemporanei, in grado di riconquistare i consumatori.

E sempre da Marianna Palella, con Citrus capofila, è nato il progetto, il cui nome è ancora top secret, che porterà in vendita dal 24 febbraio all’8 marzo box contenenti un mix di frutta e verdura di produzione delle Donne dell’Ortofrutta, parte del cui ricavato sarà devoluto alla fondazione Umberto Veronesi per finanziare specificatamente la ricerca scientifica a favore della prevenzione delle patologie al femminile

Dunque dopo “I limoni per la ricerca”, con cui Citrus sostiene sin dalla sua nascita la ricerca scientifica di Fuv e la prevenzione in generale, “Uomo non fare il broccolo!”, con cui sostiene la salute al maschile, Marianna Palella credendo fortemente nella forza del network rosa si accinge con un gruppo di sei aziende al femminile a lanciare un progetto di donne per le donne.

Tale progetto dal nastro rosa, il primo con cui l’Associazione nazionale Le Donne dell’Ortofrutta persegue la valorizzazione del prodotto al consumatore finale sui punti vendita, si inserisce nell’operazione di co-branding tra le aziende delle socie e l’associazione, per rafforzare l’alleanza al femminile, che per di più in questo caso si rivolge ad un pubblico di donne. 

"Una scommessa sulla forza della rete femminile e i suoi valori, una prova di reciproco sostegno, che credo possa portare risultati importanti in termini di valorizzazione dell’ortofrutta - afferma Alessandra Ravaioli, presidente dell’Associazione - Il nuovo progetto, di cui a breve saranno resi noti i dettagli, ha finalità sociale ed educativa ed è una testimonianza concreta del senso dell’associazione: fare rete per essere più forti".

Fonte: Ufficio stampa Le donne dell'ortofrutta


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: