eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 21 febbraio 2020


Fragole, in Italia le superfici scendono del 4%

Scendono del 4% a 3.646 ettari le superfici coltivate a fragole in Italia. Un andamento che, secondo Pietro Ciardiello, coordinatore del Comitato di prodotto Fragola dell'Organismo interprofessionale Ortofrutta Italia, non è strettamente legato a un giudizio di merito del comparto produttivo sulla remunerazione dell’annata scorsa, ma a due fattori contingenti: la difficoltà delle aziende agricole a reperire manodopera per la raccolta e la mancanza di ricambio generazionale.

"Nel nostro Paese - spiega a Italiafruit News - si riscontra per il 2020 una contrazione degli ettari per tutte le principali regioni di produzione, ad eccezione della Sicilia (+6%), con il Meridione che rappresenta oltre il 60% delle superfici complessive. La Basilicata evidenzia un calo del 13% rispetto all'annata scorsa, la Campania del 2% e la Calabria del 6%. A Nord lo scenario non cambia, con l'Emilia-Romagna e il Veneto che stimano una flessione nell'ordine del 13%".

A livello varietale, la fragola Sabrosa Candonga continua a essere la varietà identificativa della Basilicata (79%), secondo i dati relativi al numero di piantine vendute sul territorio nazionale; in Campania si segnala il sorpasso della cultivar Melissa (48%) su Sabrina (28%), mentre la situazione in Veneto ed Emilia-Romagna rimane molto più variegata.

Superfici di fragole in Italia: 2020 vs 2019

Fonte: Cso Italy

Questi dati, elaborati dal Cso Italy, sono stati presentati dallo stesso Ciardiello durante il Gruppo di contatto italo-franco-spagnolo della Fragola, tenutosi mercoledì 19 febbraio ad Agen, in Francia. Un'occasione utile per fare il punto sullo stato della fragolicoltura nei tre paesi e discutere sui principali problemi che oggi devono affrontare i produttori di fragole europei.

"Per la campagna in corso, la Spagna stima una crescita dell'ettaraggio del 2% a 6.117 ettari, mentre la Francia conferma le superfici del 2019, con 3.300 ettari”, specifica il coordinatore di prodotto di Ortofrutta Italia. Che prosegue: “Con gli operatori spagnoli e francesi, abbiamo condiviso la necessità di definire un disciplinare di difesa fitosanitaria unico a livello comunitario, in modo da poter veicolare ai consumatori un messaggio chiaro sugli standard qualitativi delle fragole europee e, al tempo stesso, difendere queste ultime dalla concorrenza di determinati Paesi terzi, come ad esempio il Marocco, che seguono regole sui residui completamente diverse dalle nostre".

Per quanto riguarda i prossimi mesi, il Gruppo di contatto ha manifestato la sua preoccupazione per l'andamento climatico mite di questo inverno, che va ad accelerare la crescita vegetativa dei frutti. "Se in Italia continueranno queste temperature sopra le medie, rischiamo di avere una concentrazione dell'offerta nel mese di maggio. Già a metà marzo, gli impianti del Sud saranno in piena produzione", sottolinea Ciardiello.


Un momento del Gruppo di contatto sulla Fragola con Pietro Ciardiello, terzo da destra

Dato positivo, per l'Italia, quello sulle esportazioni che nella campagna 2019 sono aumentate del 24% in volume a 12.921 tonnellate e del 9% in valore, per un giro d'affari di 32,3 milioni di euro. Ma anche l'importazione, rispetto al 2018, registra uno sviluppo: +19% in termini quantitativi (circa 42mila tonnellate) e +7% in valore (86,4 milioni di euro). 

"L'evoluzione dell'import-export ci fa capire che la fragola italiana ha ampi margini di crescita nel mercato sia europeo (in particolare Germania, Austria e Svizzera) sia nazionale, nel quale dobbiamo riconquistare le quote d'importazione. C'è spazio, però, solo per un prodotto italiano di qualità - conclude - Non possiamo competere sui volumi con gli operatori spagnoli, marocchini o greci”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: