eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

lunedì 21 settembre 2020


«Spremute anti-Covid? Arriva il Miyagawa»

Iniziata la scorsa settimana, la raccolta del mandarino verde Miyagawa dà l’avvio ufficiale alla nuova campagna agrumicola dell’Italia. 

“Le piante sono sane e presentano una buona produzione, ad eccezione di qualche zona grandinata che non fa testo a livello di volumi”, dice a Italiafruit News Francesco Quaranta, amministratore della Forty Fruit, azienda agrumicola di San Giorgio Ionico (Taranto) che coltiva e commercializza Miyagawa da oltre 30 anni. Anche la qualità dell'annata appare già ottima: “Il prodotto si sbuccia facilmente e si scioglie in bocca, avendo già un grado brix pari a 10-11, superiore di almeno un punto rispetto allo stesso periodo delle annate più recenti. Questa maggiore dolcezza è da attribuire alla siccità del mese di agosto”.



La Forty Fruit ha avviato la distribuzione delle prime partite di Miyagawa lo scorso 14 settembre e prevede ora di portare avanti la stagione fino al 5-6 novembre. Ottobre, di solito, è il mese di picco dei consumi di questo agrume. 

“Noi lo stiamo promuovendo, anche attraverso la comunicazione sulle confezioni, come prodotto perfetto per le spremute anti-Covid: soprattutto in questo periodo, infatti, è importante rinforzare le difese immunitarie - sottolinea Quaranta - In termini di percentuali di succo, il Miyagawa è paragonabile ad un’arancia rossa Tarocco. Presenta inoltre principi nutritivi incomparabili a quelli delle arance sudafricane che, in questi giorni, si trovano in commercio in Italia”.



A seconda del mercato di destinazione, i consumatori preferiscono mangiare e/o utilizzare il Miyagawa verde oppure aspettare che la buccia diventi di colore giallo. In quest’ultimo caso può raggiungere punte di gradi brix comprese tra 13 e 15. 

“La maggior parte delle Regioni del nord Italia lo predilige verde, a partire dal Veneto dove viene molto apprezzato sia come base per le spremute che come frutto da tavola - conclude l'amministratore dell'azienda - Nelle zone meridionali dell’Italia e in Grecia, invece, si riscontra un maggior orientamento verso la scorza tendente al giallo”.



Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: