eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 18 dicembre 2020


Sviluppo dei Mercati, il nodo è la logistica sostenibile

Mercati in rete per aumentare competitività ed efficienza attraverso buone pratiche nel segno della sostenibilità e dell'innovazione: i principali Centri agroalimentari dell'Emilia Romagna  (Bologna, Parma, Rimini e Cesena) preparano il rush finale del progetto di fusione lanciato poco meno di due anni fa con l'obiettivo di fornire servizi integrati di qualità. Se n'è parlato ieri in un webinar voluto da Caab Fondazione Fico in sinergia con la Regione. 

Al centro del progetto sinergico, come ha spiegato nella sua relazione il docente di Supply Chain Management dell’Università Cattolica Luca Lanini, la funzione logistica, strategica per l'intero sistema agroalimentare e per i prodotti deperibili: riveste un ruolo di primo piano nella concentrazione dell'offerta in piattaforme di stoccaggio - attraverso le tecniche di magazzinaggio e la gestione della catena del freddo - ma anche nel processo di digitalizzazione, diventata ancora più rilevante con l'emergenza Covid. Fondamentale è poi l'ottimizzazione dell'ultimo miglio, che troppo spesso nasconde criticità e inefficienze.



Il presidente Caab Andrea Segrè ha sottolineato i valori della sostenibilità come obiettivo e modus operandi perseguiti dal Centro felsineo per il risparmio energetico, la riduzione degli sprechi, la migliore gestione delle risorse mentre il direttore generale Alessandro Bonfiglioli ha fatto il punto sulle conseguenze dell’impatto pandemico sui mercati all’ingrosso: aumento dei consumi nella prima fase e successivo ridimensionamento nella seconda metà dell'anno, con il 44% degli utenti che ha modificato il punto di acquisto principale per ortofrutta. Uno scenario nel quale hanno sofferto il catering, la ristorazione collettiva e gli ipermercati a fronte di un'ascesa di canale discount e retail tradizionale di prossimità insieme a online e consegne a domicilio, che necessitano di logistica di prossimità veloce ed efficiente. 



Fra gli altri interventi, quelli del direttore generale del Centro Agroalimentare e logistica di Parma Giulietta Magagnoli e di Alessandro Giunchi, amministratore unico di Filiera Ortofrutticola Romagnola, società di gestione del Mercato di Cesena. Per entrambi il processo di integrazione dei Mercati della regione è importante per raggiungere i mercati esteri, organizzandosi in termini di volumi e, appunto, di logistica, fornendo servizi puntuali e ortofrutta di alta qualità.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: