eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 26 gennaio 2021


Orticoltura, le novità della radiazione ultravioletta

La radiazione ultravioletta (radiazione UV) è la porzione dello spettro elettromagnetico di lunghezze d´onda comprese tra 100 e 400 nm (nanometri), che con le lunghezze d´onda maggiori confina con la luce visibile. Sebbene non sia percepibile in maniera diretta dall’occhio umano, i suoi effetti sono tutt’altro che invisibili. Infatti, può avere effetti positivi e soprattutto negativi sia sugli animali che sull’uomo. Negli ultimi anni lo studio degli effetti della radiazione UV ha riguardato anche il mondo vegetale. La rassegna “UV Lighting in Horticulture: A Sustainable Tool for Improving Production Quality and Food Safety” pubblicata dalla rivista internazionale Horticulturae (www.mdpi.com/2311-7524/7/1/9) descrive lo stato dell’arte sull’illuminazione UV in orticoltura. 

Numerosi studi hanno stabilito che nonostante i molti effetti negativi, la radiazione ultravioletta può influenzare positivamente molti processi fisiologici delle piante. La lunghezza d’onda, l’intensità e il periodo di esposizione possono condizionare la qualità e la produttività delle colture orticole: basse dosi di UV possono stimolare l’accumulo di biomassa (aumentando la produzione) e favorire la sintesi di numerosi composti nutraceutici, fondamentali per l’alimentazione umana. La sintesi di questi composti è stimolata dalla risposta della pianta allo stress causato dall’esposizione a specifiche tipologie di raggi UV. Inoltre, è dimostrato che la radiazione UV può influenzare l’architettura delle piante, parametro importante per la commercializzazione dei prodotti, soprattutto delle piante ornamentali. Lo stress indotto dall’esposizione alla luce UV incrementa anche la resistenza delle piante ad insetti e patogeni, mentre riduce la perdita di qualità dei prodotti in post-raccolta.



Partendo dal lavoro compiuto negli ultimi anni, sarà importante in futuro studiare l’interazione tra la radiazione UV e altri parametri ambientali, in modo da introdurre nuovi protocolli di produzione ed incrementare la sostenibilità delle colture orticole.

Riferimento bibliografico:
Loconsole, D.; Santamaria, P. UV Lighting in Horticulture: A Sustainable Tool for Improving Production Quality and Food Safety. Horticulturae 2021, 7, 9. doi.org/10.3390/horticulturae7010009

Per maggiori informazioni, è possibile contattare il professore Pietro Santamaria del dipartimento di scienze agro-ambientali e territoriali dell'università degli studi di Bari "Aldo Moro" (via G. Amendola, 165/A -70126 Bari) alla mail pietro.santamaria@uniba.it
oppure dello stesso dipartimento il dottor Danilo Loconsole alla mail danilo.loconsole@uniba.it

Fonte: Università di Bari


Altri articoli che potrebbero interessarti: