eventi
EXPOSE 2018
Stoccarda (Germania)
21-22 novembre 2018
SPECIALE FRUTTA&VERDURA 2018
Milano
30 Novembre 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

lunedì 16 aprile 2012


PATATA DELL'ALTO VITERBESE: UN ALTRO PASSO VERSO L'IGP

Questa mattina, alle ore 11.30, si terrà la riunione di Pubblico Accertamento per il riconoscimento IGP della Patata dell'Alto Viterbese, organizzata da CO.P.A.VIT. (Consorzio Pataticolo Alto Viterbese) e dalla Riserva Naturale Monte Rufeno. Saranno presenti all'evento funzionari e Dirigenti del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, funzionari e Dirigenti dell'Arsial e rappresentanti politici regionali, provinciali e locali.
"L'iniziativa – sottolinea Egidio Canuzzi, Presidente del Copavit – prevista dal Protocollo per l'assegnazione del marchio IGP è l'ultima fase del processo nazionale prima che la pratica venga inviata a Bruxelles per l'approvazione da parte degli organi comunitari. Durante l'evento verrà letto il disciplinare di produzione della Patata dell'Alto Viterbese in modo che tutti i presenti siano informati sul dettato del disciplinare stesso e possano, se riterranno opportuno, suggerire eventuali modifiche al testo. L'areale di produzione previsto nel disciplinare riguarda i territori compresi nei seguenti Comuni: Acquapendente, Bolsena, Gradoli, Grotte di Castro, Latera, Proceno, Onano, San Lorenzo Nuovo e Valentano".
"Il Copavit – conclude il Presidente - è promotore dell'iniziativa insieme alla Riserva Naturale Monte Rufeno, che ha curato e seguito l'istruttoria tecnica del processo IGP. Insieme ci auguriamo che detto riconoscimento possa in futuro valorizzare e promuovere questo importante prodotto ed essere veicolo promozionale del territorio dell'alto viterbese".

Scarica il Disciplinare soggetto ad approvazione.

Fonte: QN Tuscia


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: