eventi
MEDFEL
Perpignan (Francia)
24-26 Aprile 2018

FRESKON
Salonicco (Grecia)
26-28 Aprile 2018
CIBUS 2018
Parma
7-10 Maggio 2018
MACFRUT
Rimini
9-11 Maggio 2018

CHINA FRUIT LOGISTICA
Shanghai (Cina)
14-16 Maggio 2018
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong-Kong (Cina)
5-7 Settembre 2018
WORLD FOOD MOSCA
Mosca (Russia)
17-20 Settembre 2018
FRUITTRADE
Santiago (Cile)
3-4 Ottobre 2018
PMA FRESH SUMMIT
Orlando (Usa)
18-20 Ottobre 2018
FRUIT ATTRACTION
Madrid (Spagna)
23-25 Ottobre 2018
EIMA INTERNATIONAL
Bologna
7-11 Novembre 2018

leggi tutto

giovedì 26 aprile 2012


SVIZZERA, IN CRESCITA LA PRODUZIONE DI FRUTTA E VERDURA MA CALANO I PREZZI

Il consumatore è soddisfatto per la qualità dei prodotti e per i prezzi in calo ma questa situazione va a scapito dell'economia locale e, soprattutto, del settore ortofrutticolo che vede aumentare il lavoro e calare il reddito. Questo, in sintesi, è il quadro che è emerso nel corso della 75esima assemblea della Federazione ortofrutticola ticinese (FOFT) che si è tenuta venerdì a Bellinzona.
Professionalità, qualità e organizzazione del lavoro, hanno permesso di aumentare del 15% i volumi della produzione ma, anche a causa della pressione sui prezzi, i ricavi sono diminuiti. Nonostante questa situazione non facile, l'annata si è chiusa all'insegna della stabilità. Per il Presidente della FOFT, Marco Bassi, il settore ha sofferto anche a causa di problemi internazionali, come l'emergenza Escherichia coli scoppiata tra Maggio e Giugno dello scorso anno. Non solo, la forza del franco ha sostenuto e rilanciato gli acquisti oltre confine.
Nel corso della sua analisi, Bassi ha ricordato i 75 anni di attività della federazione e rivolgendo lo sguardo al futuro ha spronato tutti a continuare nel segno della "responsabilità".

Fonte: Radio Televisione Svizzera


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: