mercoledì 16 maggio 2012


TESCO, LE INTENSE PIOGGE DI MAGGIO FANNO IMPENNARE LE VENDITE DI ORTAGGI INVERNALI

Secondo quanto riferito da Tesco, il primo retailer del Regno Unito, in seguito ad un mese di Aprile rivelatosi il più piovoso di cui si abbia memoria, si è creata una significativa domanda di prodotti tipicamente invernali. "Invece di insalate, carni per il barbecue e prodotti da picnic (che i consumatori britannici avevano già cominciato a comprare durante l'ultima ondata di caldo primaverile di Marzo), la domanda è tornata a crescere per prodotti come torte, zuppe, piatti pronti, tuberi e dessert: tutti cibi adatti ai freddi giorni invernali", ha dichiarato un portavoce della catena.
Infatti, i tipici prodotti invernali, che normalmente subiscono un calo della domanda nei mesi più caldi, durante i primi giorni di Maggio hanno registrato vendite al di sopra della media. Nella week 18 le vendite di zuppe fresche sono cresciute del 150% rispetto alla stessa settimana dello scorso anno, la pastinaca del 22%, la cipolla del 31% e la rapa gialla del 37%.
Per capire realmente la portata del cattivo tempo che sta affliggendo l'Isola basta pensare che nella stessa week 18 si è registrato il record delle vendite di stivali di gomma (+418%) e ombrelli (+646%). E le previsioni non certo buone per il resto del mese stanno spingendo Tesco a pianificarne una fornitura extra.
Karen Poole, manager Tesco, ha dichiarato: "Lo scorso anno di questi tempi si poteva stare nei propri giardini a fare il barbecue, a gustare insalate fresche o comunque alimenti tipicamente estivi ma questo bruttissimo tempo sta spingendo i consumatori a continuare a comprare prodotti alimentari generalmente acquistati in pieno inverno. Quando il tempo è grigio e deprimente – aggiunge – non c'è nulla di più confortevole di una fetta di torta di mele con la crema per riacquistare il sorriso. I consumatori, inoltre, hanno ripreso a comprare ortaggi per gli stufati. Carote, pastinaca, cipolle e rape gialle tra le verdure più vendute".

Fonte: Fruitnet


Leggi altri articoli su: