eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 3 marzo 2014


CRPV, FRAGOLE: PROLUNGARE IL PERIODO DI RACCOLTA, PUNTARE SU VARIETA' BUONE E PROFUMATE

Se ne è parlato giovedì 27 febbraio ad un incontro organizzato dal Mercato ortofrutticolo di Cesena, presso la propria struttura di Pievesestina, in collaborazione con il Crpv.
Il ricercatore Gianluca Baruzzi del Cra Frf ha effettuato una analisi della coltura, esaminando inizialmente l'evoluzione delle superfici in Italia. E' evidente come negli ultimi anni dieci anni via sia stata una notevole riduzione delle superfici in tutta la penisola, e l'areale romagnolo, con oltre 200 ettari, si contraddistingue per la prevalenza della coltura in pieno campo. Approfondimenti in merito, verranno pubblicati a breve in collaborazione col CSO.
Chiari gli obiettivi del miglioramento genetico. "Occorre allungare il periodo di raccolta – ha detto l'esperto – in modo che gli agricoltori possano migliorare il proprio reddito. E, se da un lato i consumatori chiedono frutti buoni e consistenti, dall'altro noi ricercatori ci stiamo orientando proprio in questa direzione".
Dopo queste premessa, il ricercatore si è calato sulle varietà consigliate. Tramite il Progetto Mi.P.A.A.F. - Regioni "Liste di orientamento varietale dei fruttiferi" ,del quale sono i coordinatori nazionali, le varie unità operative sperimentano tutte le varietà, tramite analisi approfondite in campo e in laboratorio, e dopo due anni, comprendono la validità di una cultivar.
Le varietà consigliate per la coltura protetta del cesenate sono: Alba, Clery e la vecchia Queen Elisa; per la coltura in pieno campo si evidenziano, Alba e Clery nel periodo precoce, Tecla e Roxana a metà stagione ed infine Argentera in epoca tardiva.



Nella foto, Garda, una delle innovazioni varietali più interessanti.

Sono diverse le novità che destano un certo interesse. In particolare Brilla (FC 32), individuata proprio nell'areale cesenate, grazie all'opera di Selezione del CRA di Forlì in collaborazione con New Plant, verrà diffusa a livello commerciale. Punto di forza di questa varietà è l'incremento notevole della shelf-life del frutto. Garda, accomuna consistenza a dolcezza; Joly e Dely, varietà del Civ di Ferrara, sono innovative per la qualità del frutta, in quanto accentuano notevolmente l'aroma ed il profumo; unico limite è la consistenza. Infine, sta dando buoni risultati la varietà FC 30.8, grazie al suo alto grado zuccherino e alla consistenza della polpa.
"Questo seminario d'aggiornamento - ha concluso Domenico Scarpellini, amministratore delegato del Mercato - è il secondo di una serie di incontri che andremo a proporre durante tutto l'anno. Crediamo che sia indispensabile essere a conoscenza delle ultime proposte della ricerca in modo da migliorare l'offerta presso la nostra struttura. Agricoltori e grossisti devono orientarsi su quello che richiede il consumatore. E il Mercato di Cesena continua a perseguire la politica della freschezza e della tipicità del prodotto coltivato nelle nostre campagne".
Nei prossimi giorni verrà pubblicata la relazione, riguardante l'innovazione varietale del pomodoro in Emilia-Romagna.

Sotto, il link per accedere alla relazione del Dott. Gianluca Baruzzi.
Fragola: aggiornamenti varietali in coltura protetta e di pieno campo.

Fabrizio Pattuelli
Junior Marketing Specialist

fabrizio@italiafruit.net

Copyright ItaliaFruit News


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: