eventi
MARCA 2018
Bologna
16-17 Gennaio 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

martedì 19 aprile 2016


Aop Armonia: campagna in netto anticipo per le drupacee

Sta per partire con un sostanzioso anticipo la campagna delle drupacee dell'Aop Armonia, che ha recentemente ampliato la compagine sociale con l'ingresso di Coop Natura Sì di Sibari (Cosenza) - specializzata nella produzione di clementine e arance, cui si aggiungono pesche e nettarine - e di Puglia Export di Bisceglie (ciliegie, uva da tavola e fichi fioroni).
A fare il punto per Italiafruit News è Marco Eleuteri, direttore commerciale dell'associazione con sede nel Salernitano.

Pesche e nettarine "sferiche"
"Per pesche e nettarine - esordisce - partiremo nettamente prima rispetto alla media; pensavamo due settimane, ma forse l'anticipo sarà anche maggiore, specie per quelle varietà a basso fabbisogno di freddo come la Flariba che con ogni probabilità inizieremo a raccogliere, nel sotto serra, già tra qualche giorno, in ogni caso ben prima della fine del mese". 
"Complessivamente - dice Eleuteri - ci attendiamo poco meno di 50.000 quintali di prodotto equamente diviso tra Campania (buona parte sotto serra) e Calabria, dove con l'ingresso nel gruppo della Coop Natura Più abbiamo incrementato e completato la nostra offerta". 



"La campagna - aggiunge il manager di Aop Armonia - inizia con un certo ottimismo soprattutto per il forte anticipo che assicura almeno 15 giorni in più di mercato, sebbene per le varietà a maggior fabbisogno di freddo, dato il mite inverno trascorso, si preveda una produzione inferiore a quella di una stagione normale. In particolare siamo fiduciosi sull'andamento di uno dei dei nostri "fiori all'occhiello",  la linea di nettarine in coltura protetta, per cui possiamo contare sulla produzione, ma anche sulla professionalità ed esperienza di uno dei migliori specialisti in materia, il socio Felice Volpe (nella foto sopra)

Pesca Saturnia
Anche per la pesca Saturnia la produzione si preannuncia in netto anticipo: l'inizio della raccolta delle produzioni più precoci in coltura protetta di Battipaglia à fissato per la prima decade di maggio.  "Complessivamente - sottolinea Eleuteri  - ci attendiamo una produzione di 12-13.000 quintali di prodotto, circa il 30% raccolto a Battipaglia e il resto nel basso maceratese, con una crescita di circa il 20% sull'anno precedente, grazie ai nuovi impianti che progressivamente entrano in produzione". 

"L'anticipo medio per tutte le zone di produzione è anche in questo caso di circa 15 giorni - precisa ancora Eleuteri - quindi probabilmente inizieremo già a fine maggio con la pesca Saturnia delle Marche, prodotto a marchio Premium per diverse insegne distributive italiane". 


Saturnia in fioritura a Montecosaro

Molte le iniziative a supporto della commercializzazione: in particolare, sottolinea l'esponente di Aop Armonia, per il quarto anno consecutivo verrà proposto il concorso "Vinci un Weekend enogastronomico a Montecosaro, borgo della pesca Saturnia", in collaborazione con le insegne Dimar e Alì, che ospiterà anche uno show cooking nel week-end del 10 e 11 giugno condotto dalla chef di Montecosaro Rosaria Morganti, specializzata nella realizzazione di in piatti a base di pesca Saturnia. 

Inoltre il 23 luglio a Roma si terrà un convegno internazionale sulle pesche platicarpa in cui verra presentato il progetto di miglioramento varietale della Saturnia; un progetto che vedrà la stretta collaborazione tra l'azienda agricola Eleuteri e il Centro di ricerca per la frutticoltura. 

Ciliegie
Aop Armonia conta di crescere, nella commercializzazione di questo frutto, grazie all'ingresso nel gruppo di Puglia Export. "Rafforzeremo sensibilmente l'offerta della nostra linea Premium DolceCiliegia, ampliando anche la gamma delle confezioni disponibili", dice Eleuteri. "La campagna dovrebbe iniziare i primi giorni di maggio con la varietà Bigarrau, anche in questo caso in forte anticipo rispetto ad una annata normale".

I primi stacchi della varietà Bigarraeu sono previsti peraltro già gli ultimi giorni di aprile. Puglia Export, si trova proprio a Bisceglie, una delle zone più vocate e precoci per la produzione di ciliegie.




Albicocche
Il 2016 sarà caratterizzato da una novità per le albicocche, "per la prima volta inserite nella linea Premium Dolce limitatamente alla varietà Orange Rubis prodotta sia in Campania che in Calabria", spiega Eleuteri. 

"Proprio in Calabria, sulla piana di Sibari, la nostra nuova associata Coop Natura Più sta realizzando un importante investimento produttivo su una superficie di circa 40 ettari che a partire da varietà precoci dall'alto profilo gustativo come la Mogador completerà la nostra offerta con cultivar nobili, belle e buone, ampliando notevolmente il calendario di commercializzazione anche per la linea premium, per ora limitato al mese di giugno".



Razionalizzazione degli impianti di lavorazione
Altra novità per l'Aop, la concentrazione della lavorazione delle pesche e nettarine sferiche e delle albicocche presso un unico stabilimento a Battipaglia, dove passeranno circa 50.000 quintali di drupacee. "Questa scelta -conclude Eleuteri - rappresenta il primo passo di un processo di razionalizzazione che coinvolgerà tutti gli impianti di confezionamento del gruppo; un processo che aumenterà  il grado di specializzazione anche in fase di lavorazione con importanti benefici in termini di efficienza e qualità della nostra offerta,  e  quindi, da ultimo, della nostra competitività ed attrattività sul mercato.

Copyright 2016 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: