eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

giovedì 27 giugno 2013


LA MELA FERRARESE MODÌ®, BREVETTATA DAL CIV, APPRODA NELL’EMISFERO SUD

A partire da oggi il Gruppo Frutec in Uruguay entra a far parte del progetto Internazionale Modì® apple. Il progetto Modì® , nato in Italia nel 2005 con la registrazione del brevetto e del marchio da parte del breeeder CIV – Consorzio Italiano Vivaisti, ha raggiunto nel 2013 circa 650 ettari di produzione nell’Emisfero Nord, di cui 485 in Italia concentrati nelle regioni del Nord. Il programma vede oggi coinvolti prestigiosi Partners nel mondo, uniti nella promozione di un brand di qualità, attento al benessere del consumatore e dell’ecosistema: Modì Europa Spa, che racchiude al suo interno alcuni tra i più prestigiosi gruppi commerciali in Italia, Ozler Tarim Urunleri Uretim Pazarlama San.Ve Tic A.S. in Turchia, Delta Agrar in Serbia e Zao Sad-Gigant in Russia. “Il team internazionale Modì® – spiega il presidente CIV Mauro Grossi – promuove con passione e professionalità strategie di sviluppo coordinato di politiche di qualità e branding nella produzione, commercializzazione e valorizzazione di Modì® a livello globale, grazie ad un costante supporto tecnico ai produttori internazionali ed alla pianificazione di azioni di marketing innovative e declinate per ogni mercato di destinazione”. Si possono infatti confermare ottimi segnali di risposta ricevuti sia dal Trade europeo che in generale a livello più internazionale, dove si evidenzia un’alta ricettività alle caratteristiche organolettiche della mela – tra le quali spiccano soprattutto la succosità e la croccantezza – alla sua eco-sostenibilità e alla sua prolungata conservabilità. Politiche integrate di gestione, commercializzazione e valorizzazione sui mercati internazionali, permettono a tutti i protagonisti della filiera di essere coinvolti in un modello di sviluppo sostenibile in grado di garantire un elevato standard qualitativo al prodotto. Conclude Grossi: “La completa affermazione di Modì® in un contesto globale rimane l’obiettivo che il CIV insieme ai propri Licenziatari intende conseguire nel più breve tempo possibile”.



Nella foto: da sinistra Monica ed Horacio Reyes; Alessio Martinelli, direttore CIV.

La compagnia Frutec 
Frutec è una family company con più di un secolo di vita, controllata dalla famiglia Reyes. Cominciò ad operare nel 1901 nella località di Melilla, nell’area nord del Dipartimento di Montevideo. Certificata GlobalGAP dal 2009, la società è oggi giunta alla quinta generazione ed è organizzata con un modello di integrazione verticale: dispone di un proprio vivaio, produce frutta su possedimenti propri, dispone di un centro di analisi e di infrastrutture per il confezionamento e la refrigerazione della frutta, occupandosi anche della vendita tanto sui mercati locali quanto su quelli internazionali. Frutec è oggi uno dei principali esportatori di mele sul mercato europeo. 

Il progetto Modì®
Dopo il successo del progetto della mela Rubens®, il CIV nel 2006 ha lanciato il progetto Modì, varietà complementare a Rubens® sia come zone di produzione che come target di consumatori. Ha infatti caratteristiche predominanti di dolcezza abbinate ad elevata croccantezza, succosità e shelf life. Le zone in cui la varietà ha mostrato di esprimere le caratteristiche migliori sono la Val D’Adige e la Pianura Padana in Italia, la zona del Lago di Costanza e il sud Reno in Germania, il sud-est e sud-ovest della Francia e la Catalogna in Spagna. L’elevata produttività, i bassi costi di produzione ed il bassissimo impatto ambientale – vista la grande tolleranza dimostrata a diversi patogeni e malattie – rendono Modì® estremamente competitiva a confronto con le varietà tradizionali, sia per le caratteristiche qualitative che agronomiche. Sue caratteristiche sono le ottime qualità organolettiche, la produttività elevata e costante, la possibilità di un’unica raccolta, la resistenza alla ticchiolatura e l’adattabilità sia alla Pianura Padana sia alle aree del centro Europa. Mostra inoltre scarsissime perdite nelle fasi di lavorazione, conservazione e distribuzione per cui è un prodotto che può dare soddisfazione a tutti gli operatori della filiera. 

CIV – Consorzio Italiano Vivaisti 
Il CIV è leader in Italia nell’innovazione varietale e nella produzione di materiali di propagazione certificati. Attivo dal 1983, con sede a San Giuseppe di Comacchio, in provincia di Ferrara, il CIV è composto dai tre vivai italiani leader nel settore: Vivai Mazzoni, Salvi Vivai, Tagliani Vivai. Attraverso la sinergia, l’esperienza e gli investimenti importanti nella ricerca, CIV è in grado di offrire prodotti all’avanguardia e più rispondenti alle esigenze del mercato. Nel complesso, i tre vivai producono ogni anno circa 5 milioni di portinnesti, 3,5 milioni di piante di mele, pere e drupacee, 150 milioni di piante di fragola e 2 milioni di zampe di asparago. Producono inoltre, su richiesta dei clienti, altre specie minori di frutta. Il CIV è impegnato da anni a selezionare varietà che possono fornire produzioni di alta qualità con ridotto fabbisogno energetico e basso impatto ambientale. CIV è un membro fondatore dell’International New-varieties Network (INN), un’associazione mondiale di vivai che promuove lo scambio, la valutazione e la commercializzazione di nuove varietà nelle principali aree di produzione nel mondo. 

Per maggiori informazioni: 
Alessio Martinelli, direttore CIV
Tel +39 0533-399431

Fonte: Ufficio Stampa CIV


Altri articoli che potrebbero interessarti: