eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

mercoledì 12 febbraio 2014


CON FRANCESCO NICODEMO, PRESIDENTE ASSOFRUIT E GENERAL MANAGER NICOFRUIT: PIU' COMPETITIVI CON AGGREGAZIONI E CERTIFICAZIONI

Francesco Nicodemo, 48 anni, presidente della Op Assofruit e general manager di Nicofruit, quest’ultima con oltre 12 milioni di fatturato e 12.000 mq di strutture, è un riferimento per coloro che credono nell’associazione tra imprese e nella produzione di qualità. Su questi due pilastri strategici sono cresciuti i risultati che il 24 gennaio scorso gli sono valsi il conferimento di uno dei dieci premi riservati ai Protagonisti dell’Ortofrutta per il 2013. Un “oscar” che Nicodemo vuole condividere con i ragazzi che lavorano con lui e con le aziende che credono nello sviluppo attraverso la specializzazione e l’aggregazione.

Perrini - Caratteristica della vostra azienda è aver acquisito molte certificazioni in questi anni, tra le quali BRC, IFS, ISO 9001:2008, CSQA. E in fase di sviluppo c'è anche il progetto Carbon Footprint. Come si può dar valore e far apprezzare queste certificazioni?

Nicodemo - Il Progetto Carbon Footprint è solo un altro passo verso la sostenibilità che la nostra azienda persegue da tempo, dopo aver investito sul risparmio energetico con l'installazione d'impianti fotovoltaici su tutte le strutture di lavorazione, l'applicazione delle buone pratiche agricole ed il rispetto dei Disciplinari di Produzione Integrata Regionali, con l'Università della Basilicata analizziamo ogni passaggio dalla produzione alla vendita delle nostre referenze ed a breve sapremo quanta anidride carbonica immettiamo nell'atmosfera per coltivare 1 Kg di fragole o di albicocche. Potremo, quindi, agire per abbattere ulteriormente il nostro inquinamento e ridurre al minimo l'impatto ambientale.
Il valore di queste certificazioni non è solo simbolico. Denota la volontà di rispettare l'ambiente nei suoi vari aspetti ed all'estero le visite di buyer centro e nord europei dimostrano apprezzamento e sensibilità per questa filosofia aziendale.

Perrini - In Italia non tutte le OP hanno saputo vincere la sfida della competizione: quale è la sua visione di sviluppo per una OP?

Nicodemo - La Politica agricola Comunitaria (PAC) 2014-2020 guarda con rinnovata attenzione alle OP; il presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europe De Castro ha sottolineato più volte il ruolo dell’aggregazione. Sono soddisfatto di quanto fatto da Assofruit Italia, nostra OP di riferimento, che ha saputo garantire un Ufficio commerciale dinamico, da un lato, e un forte contatto con la propria base sociale, dall’altro. Credo che questo approccio abbia permesso di valorizzazione la produzione della qualità delle nostre imprese e che sia la migliore strada che un’OP possa percorrere per affermare la propria competitività, nel mercato nazionale ed internazionale.


Contatti:
Francesco Nicodemo,
NICOFRUIT Soc. Coop. Agr., Via Provinciale, 15 - 75020 Scanzano Jonico (MT)
Tel: 0835 953122,
email: info@nicofruit.it 
sito internet: www.nicofruit.it


Vincenzo Perrini
Marketing Specialist

vincenzo@italiafruit.net

Copyright Italiafruit News


Altri articoli che potrebbero interessarti: