eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

lunedì 10 marzo 2014


FUSIONE CHIQUITA-FYFFES: NASCE IL COLOSSO DELLE BANANE (E NON SOLO)

La settimana si apre con una notizia clamorosa: il gruppo americano Chiquita Brands International e il concorrente irlandese Fyffes hanno annunciato la fusione che farà nascere il colosso mondiale della banana, con un giro d'affari di 4,6 miliardi di dollari (circa 3,3 miliardi di euro).
L'operazione, basata solo su uno scambio azionario, darà vita alla società ChiquitaFyffes, il cui capitale sarà di proprietà per il 50,7% degli attuali azionisti di Chiquita e per il 49,3% di quelli di Fyffes che commercializza il marchio Sol.
Oltre che numero uno delle banane, ChiquitaFyffes, sarà tra i leader anche nelle insalate confezionate, nei meloni e nelle ananas, prodotti con i quali sarà presente in più di 70 paesi con circa 32 mila addetti. "E' un partenariato strategico naturale che mette insieme due società complementari con una lunga storia e una reputazione importante", ha spiegato il presidente di Chiquita e futuro presidente della nuova società, Ed Lonergan, sottolineando che i due marchi saranno mantenuti. "Siamo ansiosi di cominciare a lavorare con l'equipe di Chiquita - ha detto il direttore generale di Fyffes, David Mccann che diventerà il direttore generale di Chiquitafyffes - per costruire una società ben posizionata in un mercato molto competitivo e che creerà molto valore per gli azionisti".
La fusione, si stima, permetterà di liberare 40 milioni di dollari (28,8 milioni di euro) grazie alle sinergie sui costi prima delle imposte. L'operazione dovrà essere approvata dagli azionisti di entrambe le società e dall'alta corte di giustizia irlandese: la nuova società, quotata alla borsa di New York, sarà domiciliata in Irlanda.
"Troppo presto per fare valutazioni", il commento a caldo di Luca Battaglio, presidente dell'omonimo gruppo e coordinatore della commissione Import di Fruitimprese. Posso solo dire che ho fiducia totale in quello che fanno i fratelli McCann...per cui "I think positive"".
 


Altri articoli che potrebbero interessarti: