eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

martedì 20 maggio 2014


GIUSEPPE ZUECH (CONSORZIO TUTELA CILIEGIA DI MAROSTICA IGP): INTENSO RINNOVO VARIETALE, PRODOTTO PRECOCE COLPITO DALLA GRANDINE

Aldinucci - A Giuseppe Zuech, presidente del Consorzio Tutela ciliegia di Marostica Igp, chiediamo come si preannuncia l’attuale campagna delle ciliegie di Marostica, se  è previsto un anticipo produttivo e quale sia il trend di superfici e produzione.

Zuech -
Rispetto alla media degli ultimi dieci anni l’attuale stagione presenta un anticipo di circa 15 giorni; la campagna cerasicola 2014 è iniziata il primo maggio. Il trend delle superfici è stabile; si sta procedendo a un intenso rinnovamento varietale con cultivar di maggior qualità come previsto dalla modifica del nostro disciplinare pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 gennaio 2014.

Aldinucci - In termini qualitativi, come si preannuncia il prodotto della campagna 2014? Ci sono state problematiche legate ad avversità meteorologiche?

Zuech - L’annata 2014 era partita con le più rosee aspettative, inverno mite, buona fioritura: purtroppo la grandinata di domenica 11 maggio scorso ha compromesso una parte delle varietà precoci.

Aldinucci - Come si compone il vostro paniere varietale? Ha subito variazioni negli ultimi anni? Quali sono specie e varietà emergenti e quali, viceversa, quelle che stanno accusando una flessione?

Zuech -
Il paniere varietale ha subìto importanti modifiche con l’avvento del nuovo disciplinare. La  denominazione  "Ciliegia  di  Marostica"  designa i frutti ottenuti dalla coltivazione delle varietà ascrivibili  ai  seguenti gruppi:

  • precocissime "Sandra" e "Francese",  quest'ultima  ascrivibile alle varietà Bigarreau Moreau e Burlat;
  • intermedie "Roana" e il durone precoce "Romana";
  • tardive "Milanese", "Durone Rosso", (Ferrovia simile) e "Bella Italia"; 
  • "Sandra Tardiva" 
  • le varietà "Van", "Giorgia",  "Ferrovia",  "Durone  Nero  I", "Durone Nero II" e "Mora di Cazzano".
Sono inoltre consentite le varietà "Bella di  Pistoia" ("Durone  Rosso"),  "Black  Star",  "Early  Bigi",   "Grace   Star", "Kordia",  "Lapins",  "Marostegana",  "Prime  Giant",   "Regina", e "Folfer".



Aldinucci - Quali iniziative promozionali avete in programma per "lanciare" il prodotto?


Zuech -
Varie sono le iniziative promozionali coordinate dal nostro Consorzio in coordinamento con i Comuni del territorio e l’ente Made in Vicenza: in primis le Mostre Ciliegie del territorio ed in particolare quella appena svoltasi il 17 e 18 maggio a Pianezze San Lorenzo cui faranno seguito quelle del primo giugno a Marostica, del 2 giugno a Molvena, dell’8 giugno a Mason Vicentino e del 15 giugno a Crosara di Marostica.

Aldinucci - I canali commerciali di riferimento?

Zuech - I nostri canali commerciali  di riferimento sono il Consorzio Cooperativo di Mason per il 40%, Opo Veneto (30%), commercianti (15%) e vendita diretta (15%).

Mirko Aldinucci
editor
mirko@italiafruit.net

Copyright Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: