eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 4 giugno 2014


ARCA (SELEX) STABILE NEL PRIMO QUADRIMESTRE 2014. BENE LE FRAGOLE "MADE IN ITALY"

Nel primo quadrimestre 2014 il canale "dettaglio" di ARCA, azienda distributiva associata alla rete SELEX, a parità di punti vendita ha mantenuto sia in termini di fatturati che di quantitativi i risultati dell'anno precedente.
"Escludendo il comparto "agrumi" sul quale, a causa della stagione non particolarmente fredda, abbiamo registrato flessioni nei consumi - spiegano Luca Paolucci e Christian Alessandri, rispettivamente
Responsabile Acquisti Ortofrutta e Responsabile di Settore - gli altri comparti hanno bilanciato le perdite mantenendo i volumi del settore ortofrutta complessivamente inalterati. Anche per le verdure il trend a valore e a volume rispecchia quello del 2013. Da evidenziare le ottime performance di vendita di asparagi e carciofi i cui volumi sono addirittura raddoppiati e delle lattughe che hanno segnato un +20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Andamento analogo a quello rilevato per l'ortofrutta anche per la categoria della IV gamma che ha confermato gli stessi volumi di vendita nel periodo gennaio-aprile".

Fragola, premiata la scelta di puntare sul prodotto nazionale
"Per quanto riguarda le fragole - concludono Paolucci e Alessandri - nonostante il mercato spagnolo offrisse prodotto a prezzi molto competitivi, di poco superiori ad 1,00 €/kg, abbiamo privilegiato il prodotto nazionale. Questa scelta ci ha permesso di registrare aumenti a volume e a valore del prodotto di ben il +20%".

Nella foto di apertura da sinistra:
Responsabile Acquisti Ortofrutta: Luca Paolucci
Responsabile di Settore: Christian Alessandri


Copyright Italiafruit News


Michele Dall'Olio
Senior Marketing Specialist
michele@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: