eventi
IPM ESSEN 2020
Essen (Germania)
28-31 Gennaio 2020
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 7 luglio 2014


“Portami con te e… MANGIAMI” brilla negli Alìper

Novità dal mondo Alì, gruppo distributivo all'avanguardia nelle nuove logiche di esposizione e che fa della massima attenzione al consumatore un proprio credo. Come conferma la nuova linea di piante da frutto nanizzate "Portami con te e... MANGIAMI" che abbiamo trovato all'interno di un Alìper in Veneto. "Si è trattato di un test su 20 Alìper realizzato a cavallo fra giugno e luglio - ha spiegato a Italiafruit Giuliano Canella, responsabile ortofrutta e freschi di Alì – che ha riguardato tre referenze: melograno, pomodoro e calamondino". 

La nuova linea è stata sviluppata grazie alla collaborazione tra un'azienda olandese, da cui provengono le piante, ed un importatore italiano. Sfruttando le potenzialità di un alto espositore dal design allegro e colorato, fortemente attenzionale e ben visibile anche dall'ingresso del reparto, le piantine "Portami con te e... MANGIAMI" con frutti già presenti, hanno ottenuto un brillante risultato: "le abbiamo esaurite in poco più di una settimana, per un totale di 2.000 pezzi venduti ad un prezzo promozionale di 6,98 €" prosegue Canella. E, con grande sorpresa, "la referenza che è terminata prima è stato il melograno", a testimoniare la crescente attenzione dei consumatori italiani verso questo frutto.

Risultati che porteranno Alì a "riproporre la linea verso la fine dell'estate", conclude il responsabile ortofrutta e freschi. Dopotutto, il concetto di "Portami con te e... MANGIAMI" è in linea con la moderna tendenza alimentare che vede sempre più gli italiani fare l'orto in casa, per potersi gustare i prodotti freschi in ogni momento della giornata. Bella iniziativa, bel prodotto, begli spazi di vendita: mix di sicuro successo.
 



Copyright 2014 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: