eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Produzioni, superfici, consumi, agrumi, 2014 giovedì 8 gennaio 2015


Focus agrumi: produzione, commercio, import-export, consumi, prezzi

Gli agrumi, produzione nazionale d'eccellenza, rappresentano circa il 30% dei consumi domestici di frutta, occupando così le prime posizioni negli stomaci degli italiani in termini di volume per questo comparto.

Produzioni e Superfici: dati incerti

Per quanto riguarda i dati dei volumi e delle superfici in produzione, Federica Argentati, presidente del Distretto produttivo agrumi di Sicilia, ha commentato: "E' grave e quasi incredibile che Istat, Ismea e Clam esprimano numeri sensibilmente diversi l'uno dall'altro, rendendo impossibile avere punti di riferimento precisi per le diverse varietà, per il periodo di raccolta e per il quantitativo di prodotto che va alla trasformazione" (clicca qui per leggere l'articolo).
Le differenze tra le varie fonti e i trend anomali delle fonti stesse permettono infatti un inquadramento del settore, piuttosto che un'analisi puntuale.

Volendo comunque fornire una visione d'insieme, secondo i dati Istat, in Italia le produzioni agrumicole stanno attraversando una progressiva dismissione del suolo investito. Nello specifico, le superfici di Arance interessano oltre il 50% del totale agrumi seguite da clementine (19%) e limoni (17%).




Le regioni più rappresentative per quota di produzione sono sicuramente la Sicilia con il 54%, la Calabria (31%) e la Puglia (7%) che assieme riuniscono oltre il 90% delle aree investite ad agrumi.

Import di Agrumi in crescita

I flussi in entrata di prodotti agrumicoli, secondo l'Istat, sono in crescita nelle ultime 5 campagne commerciali, con una leggera battuta d'arresto nell'ultimo anno dove il prezzo medio per kg si è attestato a 0,75 €/Kg. Stando ai dati Eurostat, elaborati dal CSO, le fonti di approvvigionamento principali sono: Spagna 60%, Sudafrica 11% e Argentina 10%.

agrumi-import-2014-ifn

Export di Agrumi: trend negativo

Discorso opposto per quanto riguarda l'export nostrano che sta attraversando un andamento negativo nelle ultime 5 campagne a volume, passando da 344.000 tonnellate del 2009-2010 alle 240.400 del 2013-2014. Le movimentazioni a valore sono invece fluttuate positivamente nelle ultime 2 annate grazie ad un incremento dei prezzi medi rispettivamente di 0.75 €/Kg e 0.71 €/Kg. Secondo i dati Eurostat, i principali paesi destinatari sono: Germania 25%, Austria 10%, Svizzera 10% e Polonia 7%.

agrumi export 2014

La bilancia commerciale in peggioramento

Per la bilancia commerciale, ossia l'import sottratto all'export, si è registrato un progressivo decrescente nelle ultime 5 annate, specialmente a volume, con una piccola battuta d'arresto nella campagna appena trascorsa, grazie ad una diminuzione dei flussi in entrata.

agrumi bilancia commerciale 2014

Consumi agrumicoli in calo

I consumi domestici dell'ultima campagna commerciale (Ott. 2013 – Sett. 2014) confermano il trend discendente che sta investendo il settore frutticolo. Rispetto al preriodo dell'anno precedente, gli agrumi hanno perso il -2,8% a volume e il -3 % a valore. I prodotti peggio performanti a volume sono state le Clementine e i Mandaranci ( -3,8%), mentre Arance e Mandarini hanno segnato entrambi un -2,6%. Per quanto riguarda gli indotti a valore si segnala un -5,2% delle Arance e un -3,2% delle Clementine/Mandaranci. Infine, i Limoni e i Pompelmi hanno performato rispettivamente con -2,3% e -0,6% a volume.

agrumi consumi 2014

Negli ultimi 6 anni, in Italia in media si sono consumate 1.118 migliaia di tonnellate di agrumi all'anno, scesi a 1.053 nell'ultima annata (-5,8% di scarto dalla media). (Fonte: elaborazioni Monitor F&V Agroter su dati GfK-Macfrut)

La stagionalità dei consumi

Per avere un quadro d'insieme dei consumi domestici di agrumi in Italia, si presentano di seguito i consumi mensili medi delle ultime 6 campagne commerciali.

agrumi-stagionalita-consumi-2014-ifn

Sul totale dell'anno, le Arance rappresento circa il 52% dei consumi di agrumi, le Clementine/Mandaranci il 23%, i Limoni il 16% (grazie alla loro presenza costante su tutto l'anno), i Mandarini il 7% e i Pompelmi il 2%.

agrumi-stagionlita-quote-consum

Come era logico supporre, le Arance dominano specialmente il periodo primaverile sul totale agrumi mentre Clementine, Mandarini e Mandaranci sono particolarmente presenti in autunno-inverno. Da notare infine che la destagionalizzazione dei Limoni li porta ad essere il prodotto più impattante sul totale agrumi nel periodo estivo.

Copyright 2014 Italiafruit News


Michele Dall'Olio
Senior Marketing Specialist
michele@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: