eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 19 marzo 2015


Mirtilli: crescita costante nel Regno Unito

Il mercato britannico del mirtillo continua nella sua crescita progressiva anche nel corso del 2014. 

"Il 2014 è stato un buon anno per il mirtillo, tanto a livello produttivo quanto a livello commerciale" dichiara a Eurofruit Stephen Taylor, managing director di Winterwood, fornitore britannico che sviluppa la sua attività anche in Francia, Polonia e Sudafrica.
"Polonia e Sudafrica avevano volumi superiori alla media. In Sudafrica – prosegue – il prezzo è stato elevato a fronte di problemi di approvvigionamento nelle regioni più importanti e della debolezza del Rand". Come risultato "i nostri produttori sudafricani hanno guadagnato circa il 20% in più per i loro frutti, con una raccolta che è aumentata del 25%".

"Oggi – sottolinea Taylor – il Sudafrica è uno dei maggiori player del settore mirtilli nel periodo che anticipa la stagione del Regno Unito. La produzione è in crescita esponenziale: quest'anno abbiamo raggiunto le 2.000 tons e, per il 2015, ci aspettiamo di salire a 3.000 tons". L'offerta sudafricana di mirtilli ha riempito le lacune che erano presenti sul mercato del Regno Unito alla fine del 2014, causate dai problemi qualitativi avuti dall'Argentina. Taylor crede che i mirtilli possano raggiungere, nei prossimi 20 anni, un tasso di penetrazione simile a quello delle fragole.

Ian Waller, commercial director di Total Berry, conferma la floridità del mercato: "Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una crescita costante per gran parte dei piccoli frutti: la domanda è stata buona per le varietà di mirtilli della nostra African Blue JV, e lo sviluppo varietale continua a guidare la ripetizione dell'acquisto". Sembra, inoltre, che la "maggior consapevolezza nei confronti dei benefici nutrizionali del mirtillo" stia portando la domanda a "crescere significativamente in quei Paesi che non primeggiavano in termini di consumo", ha specificato Manuela Leyba, commercial manager del fornitore argentino Early Crop.

Traduzione ed adattamento a cura di Italiafruit News. Tutti i diritti riservati.
 


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: