eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 15 aprile 2015


IV gamma, progetto Agribologna per ampliare la shelf life

Agribologna ha avviato un progetto di ricerca per l'aumento della shelf-life nei prodotti di quarta gamma di frutta, denominato ASPARTA.

Il progetto prevede un'attività di ricerca industriale e una conseguente attività di sviluppo sperimentale relativa all'aumento della shelf life, nei prodotti di IV gamma e lo studio di nuovi prodotti, da introdurre nei canali di distribuzione tradizionali e su nuovi mercati, basati sulla composizione di frutta di IV gamma per la creazione di nuove ricette di frutta.

L'obiettivo che l'azienda si propone con il progetto è quello di accrescere la shelf-life e quindi consentire una commercializzazione dei prodotti che possa soddisfare sia le esigenze della Moderna Distribuzione che del consumatore finale.

Il Consorzio Agribologna, già attivo da tempo nello sviluppo della qualità dei prodotti a base di frutta fresca nel proprio stabilimento di San Pietro in Casale (Bologna), intende avvalersi per le attività di consulenza del supporto dell'Università di Bologna, ed in particolare del CIRI - Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Agroalimentare, facente parte della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna - Piattaforma Agroalimentare.

Il progetto, proposto dal Consorzio Agribologna, coinvolge la linea di produzione e di distribuzione dei prodotti di quarta gamma denominata "Fresco Senso" ed il relativo stabilimento di San Pietro in Casale localizzato in uno dei Comuni colpiti dagli eventi sismici del 2012.

Il progetto fa parte degli interventi a favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici del maggio 2012 - art. 12 DL 74/2012 ed è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

Fonte: Agribologna



Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: