eventi
MARCA 2018
Bologna
16-17 Gennaio 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

giovedì 30 luglio 2015


Pesca Saturnia, è il momento di Strike e... dell'Inghilterra

A pochi giorni dall’inizio della raccolta della varietà Strike, la più importante in termini quantitativi tra quelle che compongono la “famiglia” della pesca Saturnia, per l'azienda Eleuteri è tempo di primi bilanci: “Al momento abbiamo raccolto e distribuito circa il 65% della produzione, pari a 8.000 quintali, mentre all’inizio di agosto inizieremo la raccolta della nostra varietà di punta, la Strike, che rappresenta da sola circa un terzo del totale", spiega Marco Eleuteri, dell'omonima azienda nonché direttore commerciale di Aop Armonia. "La Strike, per la quale a fine giugno la nostra azienda ha ottenuto la protezione comunitaria, è una varietà dal gusto straordinario, probabilmente la più profumata tra tutte le pesche platicarpa in circolazione, ed è proprio questa varietà che vorremmo diffondere maggiormente sulle colline maceratesi, laddove è nata e dove sicuramente raggiunge le migliori performance qualitative. In questo senso, contiamo di definire presto un progetto in collaborazione con la regione Marche sia per coinvolgere sotto la nostra guida tecnico-colturale e commerciale altri agricoltori maceratesi nella coltivazione della Saturnia, sia per studiare tutti i possibili utilizzi di questa pesca come prodotto trasformato”.

Progetto ad hoc in Inghilterra

“La pesca Saturnia viene venduta prevalentemente in Italia - prosegue  il manager - sebbene la richiesta di alcuni mercati esteri  come Svizzera e Inghilterra sia crescente. In particolare per il mercato inglese stiamo lavorando ad  un vero e proprio progetto commerciale ad hoc denominato “Saturnia Peach Taste Lab  Uk” in collaborazione con il nostro distributore inglese: un'iniziativa di marketing che abbiamo  deciso definitivamente  di realizzare dopo il successo che la pesca Saturnia ha ottenuto alla recente manifestazione enogastronomica Taste London dello scorso giugno. E’ stato infatti proprio un sorbetto realizzato con la pesca Saturnia dal noto chef londinese stellato Theo Randall (nella foto sotto) a vincere il secondo premio del concorso gastronomico Best in Taste Awards tenutosi all’apertura della stesso festival; un'"opera" che ha scatenato l’interesse dei tanti chef presenti". 



"Questo progetto - aggiunge Eleuteri - prevede l’organizzazione di una serie di laboratori enogastronomici  a base di pesca Saturnia realizzati da alcuni Chef britannici, una mostra fotografica che si terrà a Londra la prossima estate, “Saturnia Peach:Nature&Gourmet” della fotografa civitanovese Monica Palloni, nonché una versione inglese del nostro blog www.pescasaturnia.it 


Premiati i vincitori del concorso organizzato con Dimar e Alì

Si intensificano, intanto, le iniziative gastronomiche dedicate a Saturnia: lo scorso fine settimana sono stati premiati i tre vincitori del concorso “Vinci un week-end gastronomico a Montecosaro, borgo medioevale della pesca Saturnia”,  giunto alla terza edizione ed organizzato in collaborazione con il gruppo distributivo Dimar in Piemonte e con Alì in Veneto. Durante il soggiorno marchigiano, i consumatori premiati (nell'immagine sotto con Eleuteri) hanno potuto gustare  dei menù a base di pesca Saturnia e visitare l’azienda agricola Eleuteri di Montecosaro, dove viene coltivata e prodotta la pesca Saturnia.



In questo contesto, sabato 25 luglio è stato organizzato il VI Laboratorio Gastronomico sulla pesca Saturnia, condotto dalla chef Rosaria Morganti, in collaborazione con l’Accademia Italiana della Cucina "un’istituzione - puntualizza Eleuteri - che ha seguito sempre molto da vicino la pesca Saturnia, tanto da aver dedicato diversi articoli, pubblicati nella stessa rivista ufficiale dell’Accademia, sui suoi possibili abbinamenti con altri alimenti". 

"Si tratta - aggiunge Eleuteri - di una vera e propria attività di ricerca e sperimentazione gastronomica fondamentale per una prima definizione di un ricettario sulla pesca Saturnia, e per la sua definitiva inclusione tra gli alimenti caratteristici della tradizione enogastronomica maceratese. Quasi tutti gli chef stellati marchigiani stanno contribuendo alla definizione di questo primo ricettario, non ultimo Michele Biagiola, unico chef stellato della provincia di Macerata,  che ha già proposto la Saturnia all’Expo e che domani, venerdì 31 luglio, realizzerà al ristorante Le Case di Macerata, un menù antologico in cui verranno proposti i migliori piatti “saturnici” del 2015”-



Copyright 2015 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: