eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 14 dicembre 2015


Usa: ortofrutta in scatola per aiutare consumi e salute

Chi lo ha detto che il consumo di frutta e verdura debba basarsi solo su prodotti freschi? Una recente ricerca della San Jose State University ha messo in luce come frutta ed ortaggi in scatola e surgelati possano aiutare i consumatori americani ad aumentare l'apporto quotidiano di ortofrutta.

Lo studio, recentemente pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, è stato effettuato su un campione decisamente rappresentativo della popolazione americana e comprendente 17mila bambini e 24mila adulti, monitorati per ben 10 anni (2001-2010). Dai risultati è emerso che l'11% degli intervistati consuma ogni giorno frutta ed ortaggi in scatola.
Le analisi del sangue e della composizione della massa corporea degli intervistati hanno evidenziato come questo 11% avesse un migliore rapporto tra fibre, zuccheri, potassio, grassi saturi, proteine, calcio e magnesio, rispetto a coloro che non integrano frutta e verdura in scatola ai prodotti freschi.

"Dal rapporto Dietary Guidelines 2015 è chiaro che gli americani faticano a mangiare frutta e verdura in generale, ma con il nostro studio vogliamo sottolineare quanto sia importante assumere qualsiasi forma di ortofrutta, sia fresca che in scatola", ha dichiarato la ricercatrice ed autrice dello studio Marjorie Freedman. "Abbiamo dimostrato che quando adulti e bambini integrano nella loro dieta giornaliera anche ortofrutta in scatola, l'apporto di nutrizionali importanti aumenta mentre non c'è un incremento significativo di sodio e zuccheri aggiunti".

Se può sembrare ovvio che aumentando l'apporto nella dieta di ortofrutta (in qualsiasi forma) aumenti l'introduzione di sostanze nutritive benefiche, è sicuramente molto più interessante proprio l'aspetto legato a sodio e zuccheri aggiunti: spesso il cibo in scatola viene sconsigliato perché presenta eccessive dosi di sale, conservanti e zuccheri.

Come ribadiscono i ricercatori, consumare ortofrutta in scatola è fondamentale soprattutto per i bambini, dato che il 90% di quelli americani non raggiungono le porzioni quotidiane consigliate. Per gli adulti,  inoltre, risulterebbe ancora più comodo fare una scorta mensile di scatolame e surgelate, in modo da avere frutta e verdura sempre a disposizione e non dover andare al supermercato più volte durante la settimana.

Per concludere, si può dire che in America stanno davvero facendo di tutto per convincere la popolazione a mangiare più frutta e verdura, non importa se fresca, surgelata, in scatola o addirittura (non ci stupirebbe) fritta.

Copyright 2015 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Usa

Altri articoli che potrebbero interessarti: