eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 4 maggio 2016


Da Sgorbati una macchina per la lavorazione dei cipollotti

Forse non tutti sanno che l'Italia è il paese con il maggior numero di prodotti agroalimentari a "denominazione di origine" e a "indicazione geografica" riconosciuti dall'Unione Europea. Fra queste eccellenze alimentari, il Cipollotto  (nelle sue numerose varietà) occupa un posto di rilievo, sia per la nostra cultura alimentare, sia per il favore che incontra presso i consumatori, in Italia e all'estero. Il cipollotto altro non è che una cipolla raccolta prima del completo sviluppo, quando il bulbo ha ancora una dimensione fra 1 e 5 centimetri, e viene prodotto principalmente in Campania e Calabria. 

Il confezionamento del prodotto ha una particolare importanza: per poter essere immesso sul mercato è necessario che il bulbo sia pulito, presenti una superficie omogenea e priva di imperfezioni, e sia privato di parte del ciuffo radicale e delle foglie. Queste operazioni di lavaggio, pelatura e taglio venivano effettuate a mano (con grande impiego di personale) o a macchina, utilizzando però attrezzature non specifiche (ad esempio adattando macchine per la lavorazione del Porro) che non garantivano la corretta lavorazione del prodotto, con conseguenti grandi quantitativi di scarto.
 
La mancanza sul mercato di una macchina specifica ha indotto Sgorbati a crearne una interamente dedicata alla lavorazione del cipollotto. La natura stessa del prodotto e della lavorazione sono state le linee guida nell'ideazione di questa macchina, costruita con materiali di alta qualità, in grado di resistere ai residui terrosi contenuti nelle radici, e alla loro azione abrasiva quando mischiati all'acqua nella fase di lavaggio.

Una macchina "forte", realizzata in acciaio Inox, ma al tempo stesso "delicata", per trattare un prodotto fragile come il cipollotto, il cui aspetto finale è di grande importanza della commercializzazione. La lavorazione avviene in tre fasi: lavaggio, taglio e pelatura. L'introduzione del prodotto avviene su di un nastro a rete che trattiene in posizione i cipollotti fino all'entrata nel tunnel di prelavaggio, dove inizia l'azione di Lavaggio e dove vengono aggrappati dal nastro trasportatore che li porta nel tunnel di Taglio e Pelatura.

Qui, mentre continua l'azione di lavaggio, due coppie di lame contrapposte provvedono al taglio di foglie e apparato radicale, seguita immediatamente dalla pelatura che avviene mediante movimento alternato di 2 coppie di rulli, dotate di movimento perpendicolare e alternato rispetto alla direzione di avanzamento del prodotto; la prima coppia, dotata di spazzole, stacca le foglie esterne da cipollotto, mentre la seconda, in gomma, le separa completamente dal gambo, ottenendo la perfetta pelatura del prodotto senza intaccarne la delicata superfice.

Il nastro convogliatore trasporta poi il prodotto all'esterno, pronto per il confezionamento. Tutte le fasi della lavorazione sono interamente regolabili: altezza della macchina, velocità di trasporto dei nastri, velocità di rulli e spazzole e lunghezza di taglio sono adattabili in funzione alle misure e alle condizioni del prodotto, mentre la fase di taglio e pelatura è verificabile visivamente grazie ad un ampio pannello trasparente in plexiglass.

Considerevole il risparmio, sia di tempo che di utilizzo del personale: per una lavorazione che, condotta manualmente, necessitava dell'impegno di 20/25 persone, oggi grazie a Sgorbati è possibile effettuare un intero ciclo con solo 5/6 persone. E' possibile anche completare la linea di lavorazione aggiungendo alla macchina i successivi moduli per la legatura e il confezionamento. 

Sgorbati ha ormai assunto la veste di leader nel settore della lavorazione di prodotti ortofrutticoli, con richieste di impianti e consulenza provenienti non solo da tutta Italia, ma anche dal resto del mondo: un punto di riferimento quindi, grazie al know-how acquisito in oltre 30 anni di attività come System Integrator fra costruttori e cliente finale, in grado di offrire un impianto "chiavi in mano", personalizzato e dalle prestazioni ottimali. I servizi offerti non si esauriscono con la vendita delle attrezzature, ma si estendono attraverso la consulenza pre-vendita, individuando assieme al cliente l'impianto ottimale per le sue esigenze di produzione, e la assistenza continua post-vendita, con un servizio di manutenzione programmata e assistenza tecnica dell'impianto per averlo sempre in piena efficienza. 

Completano i servizi offerti le sessioni di formazione tecnica sugli impianti, con corsi allestiti sia in Italia che all'estero, un altra delle particolarità che fanno di Sgorbati uno dei maggiori leader nel settore. 

SGORBATI - La Crescita attraverso l'Innovazione  
La Sgorbati Group di Rezzato (Bs) è leader nella produzione e commercializzazione di macchinari e linee complete per la lavorazione dei prodotti ortofrutticoli. Attiva nel campo dell'agricoltura da 4 generazioni, Sgorbati è stata la prima azienda italiana a introdurre (come distributore esclusivo New Holland, negli anni ‘50) l'uso delle imballatrici, iniziando a produrre nel decennio successivo, macchine ed attrezzature per la raccolta dei foraggi. L'evoluzione dell'azienda è poi continuata fino ai giorni nostri, specializzandosi nella commercializzazione e costruzione di macchine e impianti per l'ortofrutta. Oggi Sgorbati è una delle maggiori realtà del settore, rappresentando le migliori marche presenti sul mercato. Una attività che non si limita però alla sola costruzione e commercio: grazie all'esperienza acquisita, l'azienda è in grado di proporre soluzioni personalizzate per ogni tipo di clientela e produzione, fornendo impianti e assistenza tecnica ottimizzate su misura alle esigenze della clientela. 


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: