eventi
IPM ESSEN 2020
Essen (Germania)
28-31 Gennaio 2020
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 21 settembre 2016


Agrumi, «cresce la richiesta per i prodotti naturali»

Sale al 78% la quota di Arance di Ribera Dop commercializzate nella stagione 2015/2016 dall'azienda Parlapiano Fruit all'interno del Consorzio di tutela.

"La percentuale è aumentata di ben 8 punti percentuali rispetto alla campagna precedente – sottolinea Paolo Parlapiano, responsabile vendite e marketing della Parlapiano Fruit e consigliere del Consorzio – Siamo orgogliosi di rappresentare quasi 8 agrumi certificati su 10 immessi nel mercato".

Per il manager, il Macfrut 2016 si è contraddistinto per la "qualità degli operatori professionali e la massiccia presenza estera". Nella tre giorni, spiega, "abbiamo incontrato i nostri clienti nazionali e internazionali ma anche nuovi buyer e importatori esteri interessati all'Arancia di Ribera Dop, provenienti da Ungheria, Arabia Saudita, India e Iran".



E le previsioni per la prossima campagna? "Senz'altro positive – evidenzia – Sarà un'annata nella media a livello produttivo. Rispetto all'anno precedente, i volumi saranno inferiori, a vantaggio dei calibri".

"L'Arancia di Ribera Dop – prosegue Parlpapiano – è un prodotto dalla buccia edibile, essendo lavorato esclusivamente con acqua potabile: caratteristica distintiva, riportata in etichetta, che sta assumendo grande importanza per la grande distribuzione, in quanto gli italiani richiedono sempre più agrumi presentati al naturale".

Così, in questa stagione l'azienda comincerà a lavorare con "nuove catene italiane" e a programmare "attività di informazione e comunicazione rivolte al consumatore – conclude – per raccontare tutto quello che c'è dietro il marchio Dop".


Da sinistra: Paolo, Biagio (titolare) e Vincenzo Parlapiano al Macfrut 2016

Copyright 2016 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: