eventi
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
CIBUS
Parma 
11-14 Maggio 2020  
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 20 febbraio 2017


Giuliano Puglia Fruit, al via le concessioni per Nadorcott

La Giuliano Puglia Fruit dei Fratelli Giuliano, titolare in Italia dei diritti sulla varietà di mandarino denominato “Nadorcott” (commercializzato anche sotto il nome di “Afurer”), ha avviato il processo di valutazione e di concessione di autorizzazioni alla produzione e alla distribuzione della varietà.

A due anni dall’ottenimento dell’esclusiva in Italia, la Giuliano Puglia Fruit ha effettuato sperimentazioni sulla coltivazione delle piante nei nostri ambienti climatici, sui portainnesti e sulle metodologie di impianto, e divulgato conoscenze sulla varietà. Ora tutto è pronto per concedere le licenze per la produzione e per la distribuzione a coloro che ne faranno richiesta.
Sarà ovviamente effettuata una selezione, intesa a mantenere elevati standard qualitativi, sia sulla produzione, che sulla distribuzione.

"Nel corso di questi due anni - fanno sapere dall'azienda - abbiamo anche verificato che ci sono diversi impianti abusivi, i cui frutti sono stati venduti sotto falso nome anche alla Grande distribuzione italiana, evadendo il compenso a noi dovuto per le royalty, che giustificano il grande sforzo finanziario compiuto per ottenere la privativa, oltre a mettere a rischio la credibilità del sistema verso i nostri partner marocchini. In merito a ciò, siamo a disposizione della Gdo e dei Mercati per fornire, a loro richiesta, elenco degli operatori in possesso di licenza di distribuzione".

"Desideriamo, inoltre, avvisare tutti i produttori  attualmente sono in possesso abusivo di piante di Nadorcott, che avranno tempo fino al 30 marzo 2017 per procedere spontaneamente alla regolarizzazione degli impianti senza penali, prendendo contatti con il nostro servizio tecnico o amministrativo. Decorso tale termine, si avvieranno azioni legali per la violazione dei diritti sulle royalty con la conseguente distruzione forzata delle piante abusivamente coltivate".

Fonte: Ufficio stampa Giuliano Puglia Fruit


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: