eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

mercoledì 8 marzo 2017


San Lidano partecipa al Psr Lazio con un progetto di filiera

La società cooperativa agricola San Lidano, azienda protagonista del mercato italiano nei comparti degli ortaggi di IV e I gamma, intende partecipare al nuovo Programma di sviluppo rurale 2014/20 del Lazio, con investimenti importanti sia in macchinari che in strutture.

All'interno del progetto, denominato "Filiera organizzata per la valorizzazione di prodotti ortofrutticolo di I e IV gamma e pomodoro da industria biologico", persegue gli obiettivi di: migliorare la competitività dei produttori primari integrandoli meglio nella filiera agroalimentare attraverso i regimi di qualità e  la creazione di un valore aggiunto per i prodotti agricoli; favorire la realizzazione di interventi nella produzione primaria, nella trasformazione e nella commercializzazione di prodotti: uniformare le produzioni su standard qualitativi definiti e programmare i quantitativi in funzione della domanda; superare gli ostacoli a livello di impresa individuale con lo strumento della filiera organizzata.

In aggiunta ai soci diretti, aderiscono al progetto la società commerciale San Lidano Group per i prodotti ortofrutticoli di I e IV gamma, e la Gestal per la filiera del pomodoro da industria biologico. Il totale del progetto finora sottoscritto è di oltre 23 milioni di euro, con contributo richiesto per circa 9,31 milioni di euro.

All'uopo San Lidano, in collaborazione con Gestal, organizza un evento informativo il 10 marzo nella sede di via Migliara 46 a Sezze Scalo (Latina).



Il bando 16.10 prevede per i partecipanti alla filiera, in caso di approvazione del progetto, che il sostegno concesso sia pari al 100% delle spese sostenute, e che il costo massimo ammissibile sarà di 100mila euro a progetto e comunque non superiore a 3mila euro per soggetto partecipante.

I produttori che partecipano al bando si impegnano a conferire alle società di trasformazione e commercializzazione specifiche per settore, la prevalenza delle produzioni ottenute in azienda relativamente al comparto oggetto dell'accordo di filiera, almeno per tutta la durata prevista dall'accordo stesso. Inoltre si impegnano ad utilizzare gli impianti di trasformazione e commercializzazione per la materia prima proveniente dalle imprese agricole di produzione primaria partecipanti all'accordo di filiera, per almeno tutta la durata prevista dall'accordo stesso.

Per partecipare al progetto sarà necessario sottoscrivere un accordo di filiera tra tutti i partecipanti per la gestione dei rapporti interni. Per aderire alla filiera occorre fare richiesta di essere ammesso nella qualità di socio della cooperativa capofila "Società Cooperativa Agricola San Lidano", inoltrando la domanda entro il giorno delle riunioni pubbliche che si terranno nella sede della cooperativa il 10 marzo (dalle ore 10,30 alle 12,30) e il 9 marzo nella sede Cia di Frosinone, in via Brighindi 39 (dalle 11 alle 12).

Fonte: Ufficio stampa Gruppo San Lidano


Altri articoli che potrebbero interessarti: