eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

mercoledì 14 giugno 2017


Più spazio per le mini angurie di Agricola Campidanese

E’iniziata in Sardegna la raccolta della mini anguria senza semi Gavina, tra i prodotti di punta dell’Op Agricola Campidanese. “Siamo partiti lunedì e le premesse sono ottime”, spiega il direttore commerciale Salvatore Lotta. “La qualità è eccellente, il clima dopo l’allegagione ha favorito uno sviluppo e una maturazione ideali e siamo fiduciosi: se il caldo proseguirà stimolando i consumi, potremo ottenere notevoli soddisfazioni”.

Un migliaio i quintali fin qui raccolti, per una stagione che si presenta all’insegna del segno più: le superfici dedicate sono del 45% circa superiori a quelle del 2016 e la produzione dovrebbe arrivare a 45-50 mila quintali. Tra sabato e lunedì prenderà il via anche la raccolta dell’anguria seedless Eleonora, sugar baby a buccia nera dall'elevato grado brix: la crescita in questo caso sarà prepotente, visto che la superficie dedicata è passata da 10 a 50 ettari circa.



In lieve ritardo, invece, prosegue Lotta, la campagna del melone, a sua volta caratterizzata da incrementi diffusi: “stiamo ancora raccogliendo in serra, ma presto entreremo nel vivo. Stimiamo un 30% circa in più per il retato ed un’ascesa del 60% per Majores, Piel de sapo tondo con un grado brix superiore ai 16-17, dalla polpa croccante e dolce”. 

Nel complesso buoni, aggiunge il direttore commerciale di Op Agricola Campidanese, i prezzi franco piattaforma della distribuzione: “Il retato si aggira tra 1,40 e 1,50 euro, il  Piel de Sapo tra 1,30 -1,40, l’anguria mini con semi tra 90 centesimi e un euro, Gavina ha iniziato attorno all’euro e 20”. 



Per la mini anguria, in questi primi giorni di campagna, il mercato di riferimento è la Sardegna, cui si aggiunge qualche cliente con cui l’Op aveva già programmato la distribuzione; alla fine della settimana prossima inizierà però la fornitura su ampia scala, anche per l’estero.

Novità sul fronte della distribuzione e dei rapporti con la Gdo in Italia: “Da quest’anno ai nomi consolidati abbiamo aggiunto Coop Italia, Gruppo Agorà e Dimar, con cui è stata avviata una programmazione per la commercializzazione di prodotto a nostro marchio”, sottolinea Lotta.  



Ancora una volta, inoltre, Gavina sarà legata a doppio filo a un progetto di solidarietà finalizzato, in questo caso, alla formazione e all’avvicinamento al mondo del lavoro di giovani del Burundi, dove da tempo Agricola Campidanese è protagonista per lo sviluppo e l’emancipazione della popolazione locale. L’iniziativa si svilupperà nei mesi di luglio e agosto.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: