eventi
MARCA
Bologna
17-18 Gennaio 2018
FRUIT LOGISTICA 2018
Berlino (Germania)
7-9 Febbraio 2018
MACFRUT 2018
Rimini
9-11 Maggio 2018

leggi tutto

venerdì 16 giugno 2017


Ocm, si rafforza l'alleanza mediterranea

Si è tenuta ieri a Roma la riunione del Comitato misto tra Italia, Francia e Spagna sui prodotti ortofrutticoli, organizzata dal Ministero delle Politiche agricole con il supporto di Italia Ortofrutta Unione nazionale, al quale ha partecipato una settantina di rappresentanti istituzionali e dei produttori dei tre Paesi.

Tra i temi affrontati nel corso dell'incontro, le condizioni del mercato, le emergenze fitosanitarie, le norme di commercializzazione e l'Ocm, Organizzazione comune del mercato. Ma sono stati presentati i miglioramenti contenuti nelle nuove disposizioni europee (Regolamento delegato 2017/891 e regolamento di attuazione 2017/892) riguardanti le Op-Organizzazioni di produttori e i programmi operativi.

Nel suo intervento, Antonio Schiavelli, presidente di Unaproa, ha sottolineato l'importanza di considerare i costi di produzione come punti di riferimento nelle scelte strategiche. Strumentalmente è indispensabile la realizzazione di un catasto ortofrutticolo a livello europeo, quale fattore chiave per la competitività e, infine, è necessario incentivare ulteriormente la aggregazione tra i produttori, anche attraverso la rivisitazione dell'Aiuto finanziario nazionale, per premiare i comportamenti virtuosi delle Op, rispetto allo sviluppo.


“Positivo il fatto che il Comitato misto abbia ragionato sull'evoluzione delle normative europee, anche in prospettiva del dibattito che si aprirà sul futuro della Pac 2020 – ha detto a Italiafruit News Davide Vernocchi, coordinatore del settore Ortofrutta dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari - I tre Paesi sono d’accordo che l'Ocm debba essere mantenuta e che i cambiamenti finalizzati a un'ulteriore semplificazione della Pac non dovrebbero indebolire il sistema di sostegno”.

In particolare, è stata evidenziata l'importanza della prevenzione e della lotta contro i parassiti emergenti introdotti nell'Unione Europea dal commercio internazionale e favoriti dal cambiamento climatico. La lotta contro gli insetti parassiti non può prescindere dal rispetto dell'ambiente e della salute pubblica, il che rende essenziali le politiche di ricerca e di sperimentazione attuate dagli Stati membri e dalla Commissione.



Al termine della riunione, i rappresentanti dei tre Ministeri hanno annunciato l’invio di una lettera congiunta alla Commissione europea, che illustrerà la posizione comune per la difesa dell’Ocm Ortofrutta e inviterà la Commissione a sostenere gli sforzi che gli Stati membri stanno facendo nel campo della ricerca e della sperimentazione per il controllo dei nuovi parassiti.

A latere dell’incontro, poi, Gennaro Velardo, presidente di Italia Ortofrutta, ha proposto, insieme ai gruppi di contatto per singola filiera, la creazione di un nuovo gruppo che analizzi il funzionamento dell’Ocm nei tre principali Paesi produttori in vista del negoziato.

La prossima Sessione del Gruppo misto si terrà in Spagna nella primavera del 2018.

Copyright Italiafruit News 2017


Raffaella Quadretti
Editorial Manager Agroter
raffaella@agroter.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: