eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 20 giugno 2017


Sostenibilità, Coop Svizzera sul gradino più alto del podio

Sostenibilità, una catena elvetica mette in fila i grandi gruppi inglesi della Gdo: un'analisi su 148 retailer internazionali, condotta dall’agenzia di rating oekom research di Monaco ha premiato Coop Svizzera come dettagliante più sostenibile al mondo. L’analisi ha interessato non solo l’attività a livello nazionale ma anche i suoi settori aziendali esteri verificando il livello di sostenibilità sulla base di 100 criteri. Al secondo e al terzo posto le aziende inglesi Marks & Spencer e Tesco

Coop ha ottenuto buoni "voti" in tutti i settori: oekom research ha assegnato una valutazione particolarmente positiva al valore aggiunto sociale ed economico dei prodotti. A favore di Coop ha giocato anche la gestione sostenibile lungo l'intera catena di distribuzione, le strategie sostenibili applicate all’interno di tutto il gruppo per contrastare i cambiamenti climatici, oltre ai piani per ridurre al minimo l’impatto ambientale dell'assortimento. Coop dispone di propri marchi ecologici (Oecoplan e Naturaplan) e offre la gemma di Bio Suisse. Vanta inoltre l'assortimento Fairtrade più ricco della Svizzera.



“Il successo - commenta Coop Svizzera in un comunicato -  dimostra che la decisione di riservare un'importanza centrale alla sostenibilità ancorandola nella strategia aziendale è stata vincente". “Il fatto di aver ottenuto risultati così importanti in tutti i settori anche all'estero dimostra che siamo sulla strada giusta», commenta soddisfatto Joos Sutter, presidente della direzione generale di Coop. “Ciò che più conta è che i nostri clienti trovino in Coop un dettagliante attendibile, di cui possono fidarsi e che fa quello che dice. Proprio in linea con il motto Fatti, non parole”.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: