eventi
BIOFACH
Norimberga (Germania)
14-17 Febbraio 2018
GULFOOD
Dubai
18-22 Febbraio 2018
MEDFEL
Perpignan (Francia)
24-26 Aprile 2018

FRESKON
Salonicco (Grecia)
26-28 Aprile 2018
CIBUS 2018
Parma
7-10 Maggio 2018
MACFRUT
Rimini
9-11 Maggio 2018

CHINA FRUIT LOGISTICA
Shanghai (Cina)
14-16 Maggio 2018
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong-Kong (Cina)
5-7 Settembre 2018
WORLD FOOD MOSCA
Mosca (Russia)
17-20 Settembre 2018
FRUITTRADE
Santiago (Cile)
3-4 Ottobre 2018
PMA FRESH SUMMIT
Orlando (Usa)
18-20 Ottobre 2018
FRUIT ATTRACTION
Madrid (Spagna)
23-25 Ottobre 2018
EIMA INTERNATIONAL
Bologna
7-11 Novembre 2018

leggi tutto

venerdì 4 agosto 2017


Citrus: ecco la Calabria che innova

Servono nuovi occhi per cogliere le potenzialità dell’ortofrutta. E sono nuovi, giovani, gli occhi di Marianna Palella che in poco più di tre anni a Cesena ha creato un’azienda, Citrus L’orto italiano, che riscopre, ripensa e valorizza contenuti e valori di frutta e verdura.

Eccellenze italiane non trattate e di filiera controllata (come il bergamotto, che era finito nel dimenticatoio) che – anche grazie all’accordo con la Fondazione Umberto Veronesi (vedi I limoni della ricerca) - “fanno bene alla salute”.

In breve tempo posizionamento premium, packaging accattivante e, soprattutto, comunicazione innovativa, perché positiva, fanno notare i prodotti Citrus che trovano sempre più spazio negli scaffali della grande distribuzione in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Calabria e, naturalmente, a Roma.

E sempre con nuove soluzioni, anche per questa estate 2017. “Oltre un mese fa abbiamo fatto il nostro ingresso ufficiale nel mercato calabrese – spiega Marianna, Ad di Citrus – In particolare nei punti vendita di Master Coop Alleanza 3.0 (Gruppo Az), con i limoni in retina, sfusi con bollino e con una nuova confezione da due frutti posizionata nel reparto pescheria. Ovviamente una proposta accompagnata dalle nostre vitamine di positività, i booklet che rappresentano quasi la nostra firma”.



“Un nuovo posizionamento all'interno del negozio che fa leva sull'acquisto d'impulso e che sta dando ottime risposte in termini di vendite, sull’ordine del 10% in più a volume – osserva Marcello Critelli, responsabile acquisti freschissimi del gruppo – Meglio di tutti vanno le retine da 500 grammi e, negli iper, il prodotto sfuso. Diciamo che abbiamo sposato con entusiasmo le iniziative di Citrus sia per il legame con la ricerca, sia per la cura del prodotto. Noi li definiamo prodotti parlanti, grazie a packaging e grafica accattivanti”.

E, per il periodo invernale, Critelli pensa già di allargare ad altre referenze Citrus: “Soprattutto ortaggi – conclude – che possono soddisfare la nostra richiesta di elevati standard di qualità.  Nonostante la distanza che ci separa, poi, Citrus conta su una logistica tempestiva che facilita ulteriormente le consegne”. Per i nuovi occhi dell’ortofrutta il futuro è roseo.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: