eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 20 settembre 2017


Susine Metis, ultimo raccolto. Minguzzi: progetto di rilievo

"La sfida era quella di trovare una susina che fosse continuamente buona da consumare". Con queste parole Giancarlo Minguzzi, presidente di Minguzzi Consortile, descrive la "molla" che avrebbe dato vita a un nuovo progetto, basato su un frutto innovativo, oggi presente sugli scaffali e sulle tavole degli italiani: la susina Metis®, sempre dolce al punto giusto, indipendentemente dal mese di raccolta o acquisto.

Metis® è il frutto della collaborazione di diversi player, che oggi si dedicano, per quanto riguarda il marchio, alla coltivazione di nove gruppi varietali. Si tratta di Minguzzi Consortile e Granfrutta Zani in Italia, Royal in Spagna e Blue Whale in Francia. Giancarlo Minguzzi ricorda anche – specie in riferimento alle fasi di avvio del progetto - l'essenziale ruolo svolto da Francesco Calderoni e dalla società Calderoni Vivai, referente di Starfuit per l'Italia.

Nel nostro Paese, al momento, la coltivazione è concentrata tra le provincie di Ravenna e Faenza. Metis® nasce, in origine, da un lavoro di impollinazione naturale e successivi incroci tra susino e albicocco e oggi si presenta in quattro tipologie: la mora Oxy, dalla polpa rosso passione e buccia scura; la solare Tonic, con buccia rossastra e polpa gialla; l'esotica Safari, dalla polpa rosacea e buccia tigrata; la profumata Aroma, leggermente viola all'esterno e con la polpa tra il giallo e il rossiccio. Fondamentale, precisa Minguzzi: "È il rapporto tra zucchero e acidità, che deve sempre risultare pari a 1.2, con un minimo 14 gradi Brix garantito".



In questi anni l'azienda ha lavorato non solo sul campo, ma anche a scaffale, per fare in modo che Metis® diventasse protagonista del reparto ortofrutta di diverse insegne presenti sul territorio, da giugno a novembre inoltrato. "La stagione dei frutti perfetti inizia, in Emilia Romagna, a partire dalla metà di luglio. L'ultimo raccolto inizia e termina proprio in questi giorni".

Il progetto Metis® ha coinvolto con passione e impegno tutti gli operatori di Minguzzi Consortile e i suoi associati. "Grande è l'impegno in ogni fase del processo, dalla produzione alla commercializzazione. Attualmente la coltivazione copre 80 ettari: sette anni sono passati dai primi studi di fattibilità e tre dalla messa sul mercato. Metis® richiede tempo e tanta dedizione".

Metis® si presenta, proprio nel periodo del back to school, come soluzione ideale per la pausa di metà mattina o per la merenda, essendo un frutto dolce, gustoso e sfizioso, dalla polpa soda e consistente, comodo e veloce da consumare. Il suo packaging e il colore della buccia, poi, rendono la susina curiosa e simpatica agli occhi del consumatore giovane.

Lo spirito giovane è anche un tratto essenziale del lavoro quotidiano di Minguzzi Consortile. I fratelli Giancarlo e Anna Maria (socia delle aziende agricole, responsabile dell'attività commerciale) hanno infatti inserito in azienda i loro figli: oggi sono presenti Stefano, Martina, Pietro e Paolo, quattro dei cinque figli di Giancarlo, e Gianluca, figlio di Anna Maria. "L'età varia dai 28 ai 39 anni. Ritroviamo anche nel nostro approccio la stessa spinta alla scoperta, al gusto, alla qualità, alle sensazioni nuove che caratterizzano proprio Metis®. La sintonia, anche per questo, con il progetto, è piena", conclude il presidente.

Nella foto Minguzzi da sinistra a destra: Paolo Minguzzi, resp. commerciale Italia; Gianluca Malfatti, resp. tecnico; Pietro Minguzzi, resp. commerciale estero.


Fonte: Ufficio stampa Metis


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: