eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 31 ottobre 2017


Mele rosa dei Monti Sibillini verso il marchio di qualità

Un marchio unico di qualità per le mele rosa dei Monti Sibillini, un ulteriore passo verso il rilancio del tipico frutto marchigiano. Per raggiungere l'obiettivo il prodotto sarà al centro di un progetto di ricerca dell’Università di Camerino: “I fito-nutrienti della mela rosa dei Monti Sibillini: aspetti fitochimici e proprietà salutistiche”.

Si rafforza così il progetto mela rosa - partito sette anni fa con la manifestazione Sibilini in Rosa - per dare una valenza scientifica alle proprietà del frutto presidio Slow Food e poi approdare al marchio unico di qualità. La mela rosa si presenta di piccolo calibro e leggermente schiacciata, con una superficie irregolare, una polpa dal sapore acidulo ma zuccherino e un profumo intenso e aromatico.

L'obiettivo del dottorato di ricerca, che durerà tre anni, è quindi caratterizzare la qualità della mela rosa dei Monti Sibillini per la sua valorizzazione sul territorio nazionale, sulla base della correlazione - evidenziata da alcuni studi epidemiologici - tra il consumo di mele e la diminuzione del rischio di contrarre varie patologie.

Lo studio, infatti, mira ad analizzare i fitonutrienti presenti nelle varie parti della mela rosa e a recuperare le sostanze bioattive dai prodotti di scarto dell’industria agroalimentare, come i residui da trasformazione in confetture e succhi di frutta, da impiegare nel settore cosmetico e farmaceutico. Di primaria importanza l’analisi delle proprietà curative della mela rosa che riguarda vari aspetti: il suo potere antiossidante, la sua capacità inibente enzimatica, l’attività antimicrobica, l’attività antiproliferativa su linee cellulari tumorali e le proprietà antinfiammatorie e insetticide, nonché gli effetti sui livelli ematici di colesterolo, sullo stress ossidativo e sulla depressione post-ictus.

Copyright 2017 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: