eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 5 febbraio 2018


Zic-Zac, la nuova forma della zucchina

La zucchina dell'Agro Pontino cambia forma e si evolve nella modalità di consumo con Zic-Zac, il nuovo brand della cooperativa agricola Centro Lazio di Sabaudia (Latina) che a Fruit Logistica (Hall 2.2 - Stand A07) presenterà la sua prima linea di IV e V gamma. I prodotti hanno come fil rouge la zucchina e sono nati per valorizzare gli ortaggi dell'azienda, con i suoi 18 soci, una superficie dedicata di circa 250 ettari, una produzione da 100mila quintali all'anno e una storia trentennale alle spalle.



"Siamo produttori diretti di tutti gli ortaggi che compongono la nostra nuova linea di quarta gamma - spiegano a Italiafruit News Stefania Campa e Salvo Sortino, rispettivamente direttore generale e responsabile commerciale della cooperativa - Viste le difficoltà che si riscontrano sulla prima gamma in termini di marginalità, abbiamo investito per dare un'offerta più vicina alle richieste del consumatore moderno, che potesse premiare la facilità di consumo e dare valore aggiunto alla produzione stessa".

La linea si presenta con una gamma di orticole fra le più usate in cucina, offerta che crea le premesse per suscitare interesse e intercettare le diverse motivazioni d'acquisto dei consumatori. La particolarità sta nei diversi tagli degli ortaggi: a fette, a julienne o a stick. Le prime referenze lanciate sono le vaschette da 260 grammi: Zucchine e peperoni stick, Zucchine e carote julienne, Zucchine a fette e Zucchine julienne.



"Abbiamo promosso un'indagine di mercato prima di elaborare la gamma Zic-Zac - aggiungono i due manager - proprio per capire i migliori tagli e le migliori combinazioni che il mercato poteva recepire. Per esempio sono state scartate le zucchine a rondelle, un taglio semplice che il consumatore può far da se".



Zic-Zac è un prodotto che nasce per la Gdo ma, con formati specifici, ha anche una declinazione per il canale Horeca. "Sono prodotti che si possono consumare sia freschi che cotti - fa notare Sortino - All'interno della confezione e sul sito internet dedicato diamo indicazioni sull'utilizzo, con ricette e idee sfiziose. La shelf life è di sei giorni".



Centro Lazio ha scelto di segmentare la propria proposta sulla tipologia di taglio dell'ortaggio: sono possibili nuovi spessori e sarà proposta anche la zucchina a barchetta. La linea Zic-Zac è già stata testata in due gruppi distributivi, uno al nord e uno in centro Italia. "Ci stiamo presentando alle varie insegne con questa nuova proposta e i riscontri avuti sono interessanti - aggiunge Campa - Fruit Logistica sarà un'ulteriore vetrina e da fine febbraio saremo presenti in vari gruppi della Gdo. A Berlino presenteremo anche la V gamma, pensata sempre per la Gdo, e i prodotti surgelati per l'Horeca".

La gamma di piatti pronti comprende Burger di zucchine; Cotolette di zucchine e zenzero; Frittata di ceci con zucchine; Polpette di zucchine e soia; Nuggets di zucchine e seitan.



Nella linea frozen, invece, si possono trovare: Lasagne al ragu di zucchine; Risotto con zucchine, curcuma e alghe nori; Orecchiette con zucchine, mandorle e finocchietto; Parmigiana di melanzane; Burger di zucchine; Cotolette di zucchine e zenzero; Polpette di zucchine e soia; Nuggets di zucchine e seitan; Frittata di ceci con zucchine.

Centro Lazio, una delle realtà di riferimento dell'Agro Pontino, ha investito anche sul fronte dell'ambiente e delle energie rinnovabili. Oltre ad avere impianti fotovoltaici sulle coperture dei propri stabilimenti, da gennaio ha avviato una centrale a biomasse nel suo quartier generale di Sabaudia: l'impianto funziona trattando materiali legnosi proveniente da potature, piante secche e arbusti. "L’energia prodotta è finalizzata principalmente al riscaldamento delle serre - illustra Rocco De Caro, responsabile tecnico e capo centrale - La posizione dell’impianto è baricentrica rispetto all’azienda e serve a riscaldare l’acqua calda per le serre. L’acqua è sempre la stessa in quanto circola all’interno di un sistema chiuso di tubature".

Copyright 2018 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: