eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

mercoledì 21 febbraio 2018


Portinnesti pomodoro Academy, 15 vivaisti italiani in Spagna

Dal 7 al 9 febbraio 15 vivaisti italiani che praticano l’innesto del pomodoro hanno partecipato in Almeria (Spagna) a un incontro tecnico-scientifico sui portinnesti e sulle ultime novità e innovazioni del settore.
De Ruiter, marchio Monsanto per i portinnesti pomodoro e per le colture in serra tecnologica, ha un lunga storia nel settore: è stato il primo a proporre una varietà specifica e, nel corso degli anni, molte varietà di successo.

La pratica dell’innesto si è progressivamente diffusa anche in Italia, sia per conferire resistenze ai patogeni, sia per aumentare quantità e qualità delle produzioni.
I vantaggi dell’innesto del pomodoro sono consolidati. La diffusione delle colture fuorisuolo, la coltivazione su terreni stanchi e l’allungamento dei cicli produttivi hanno infatti reso l’innesto la scelta di un numero crescente di agricoltori. Ma, di pari passo alla diffusione dell’innesto, i vivaisti si sono dovuti attrezzare e specializzare per rispondere a questa crescente domanda.

Sin dagli inizi De Ruiter è stato al fianco dei vivaisti condivendo le conoscenze, ascoltando le necessità e le criticità e cercando di offrire il supporto necessario allo sviluppo di pratiche efficienti ed efficaci. Il seminario di Almeria è stato l’occasione per fare il punto delle situazione, condividere con i vivaisti il lavoro di ricerca e sviluppo, le novità varietali e le più aggiornate tecniche di vivaio.

Due giornate intense per apprendere e approfondire vari argomenti, alternando sessioni in classe e visite in serra e vivaio, per toccare con mano le novità e i benefici dei nuovi portinnesti.



Paolo Pesaresi, Area manager Sicilia, l’area italiana più importante per il pomodoro e dove l’innesto ha ampia diffusone, dice: “Il seminario di Almeria ha rappresentato l’occasione per condividere con i vivaisti il nostro know-how nei portinnesti e ascoltare le loro necessità e le loro aspettative per il futuro. Pensiamo che la stretta collaborazione con gli agricoltori e con i vivaisti sia la strada obbligata per vincere insieme le sfide di oggi e di domani”.

“Siamo leader nei portinnesti e offriamo una gamma di varietà che risponde a esigenze specifiche di varietà innestata, lunghezza ciclo e condizioni di coltura - continua Nunzio Guastella, responsabile tecnico pomodoro e portinnesti - Ad Almeria abbiamo presentato il nuovo Dyanafort, portinnesto ideale per cicli medi con migliorata tolleranza verso i nematodi e maggiore generatività. Dynafort, poi, ha mostrato un’elevata resa in piante utili e ciò ha catturato subito l’attenzione dei vivaisti partecipanti”.

“Le giornate di Almeria sono state l’occasione per uno scambio franco con i vivaisti - conclude Ezio Cacciaguerra, responsabile vendite in Sicilia - Al rientro uno dei partecipanti mi ha sottolineato che non immaginava quanta ricerca e quante prove ci fossero dietro allo sviluppo dei nuovi portinnesti anche perché i portinnesti pomodoro e le aziende che li propongono non sono tutte uguali”.

Fonte: Seminis Monsanto


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: