eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 14 giugno 2018


Chips di verdure, l'alternativa salutare che piace

Gli italiani si stanno piano piano abituando alle chips di verdure disidratate. Il lavoro di accettazione di questi nuovi snack vegetali è ancora lungo, ma in linea generale predomina il forte interesse dei consumatori a provare e scoprire il loro particolare sapore in diversi contesti. Dagli alberghi ai servizi catering, dai ristoranti alle palestre, le chips di ortaggi sono infatti sempre più proposte e utilizzate. E, da qualche mese, si possono trovare anche sugli scaffali della grande distribuzione.

"Si tratta di nuovi snack vegetali - conferma Francesco Russo dell'azienda Biobacche Toscane, startup di Subbiano (Arezzo) che ha lanciato le vegetal chips a novembre 2017 - che incontrano il favore degli italiani e che rispondono alla crescente domanda di alternative sane ma gustose, rispetto agli snack salati convenzionali. Una proposta per la piccola fame o per un piccolo pasto in ufficio, a scuola, in palestra o per l'angolo bar nella camera d'albergo".

"Le nostre verdure di produzione biologica, per la gran parte provenienti dalla Toscana, sono raccolte a giusta maturazione, tagliate sottilissime e disidratate in bassa temperatura (inferiore ai 40 gradi centigradi) entro 24 ore, senza aggiunta di olio. In questo modo - prosegue - preserviamo il gusto delle verdure fresche e manteniamo inalterati i valori nutrizionali".



Sono quattro le varianti studiate da Biobacche Toscane, proposte nella confezione monodose da 20 grammi e nel formato da 150 grammi per il food service: Pomodori e crackers senza lievito; Pomodori, zucchine e crackers senza lievito; Pomodori, zucchine, peperoni e crackers senza lievito; Pomodori, zucchine e peperoni senza glutine. "I crackers - fa sapere l'azienda - ottenuti con farina di kamut italiana, esaltano la croccantezza delle verdure, ne bilanciano il gusto e ne incrementano il potere saziante".

Tra i partner distributivi di Biobacche Toscane spicca Eataly. "I nostri clienti si stanno fidelizzando non solo alle chips, ma anche agli estratti di frutta, verdure e bacche spremuti a freddo - conclude Russo - che rappresentano il nostro core business. La partecipazione a eventi enogastronomici come il Taste di Firenze ci ha permesso di farci conoscere e di entrare in contatto con operatori italiani ed esteri. Le prime vendite fuori dal confine nazionale, a questo proposito, le abbiamo realizzate in Svizzera, Lussemburgo, Repubblica Ceca e Germania".

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: