eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

giovedì 12 luglio 2018


Specie esotiche, pubblicato il nuovo regolamento Ue

Le specie esotiche invasive costituiscono una grave minaccia ambientale, ma non tutte sono conosciute in modo approfondito. Il 10 luglio scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea il Regolamento delegato (Ue) 2018/968 della Commissione del 30 aprile 2018, che integra il Reg. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda lo studio e le valutazioni dei rischi in relazione alle specie esotiche invasive.

La Commissione, nell'articolo 4 del regolamento n. 1143/2014, aveva già adottato un elenco delle specie esotiche invasive di rilevanza per l'Ue ("l'elenco dell'Unione"), che deve essere regolarmente aggiornato, ma un prerequisito per l'inserimento di nuove specie nell'elenco dell'Unione è che sia stata effettuata la valutazione dei rischi.

Se una specie non è presente nell’area della valutazione dei rischi, o lo è in quantità limitate, potrebbero mancare o essere incomplete le informazioni che la riguardano. E il raggiungimento della conoscenza approfondita potrebbe arrivare troppo tardi, quando la specie è già stata introdotta o si è già diffusa.

Perché la valutazione dei rischi possa fornire una solida base scientifica e dati affidabili, dunque, tutte le informazioni in essa contenute, anche in relazione alla capacità di una specie di insediarsi e diffondersi nell’ambiente, ai sensi dell’art. 4 del Reg. 1143/2014, dovrebbero essere suffragate dalle migliori prove scientifiche disponibili. Un aspetto che deve essere affrontato nella metodologia da applicare nella valutazione dei rischi e che il nuovo Reg. 2018/968 ha provveduto a specificare.

L'allegato del regolamento contiene, poi, una dettagliata descrizione dei cosiddetti "elementi comuni" utili alla valutazione dei rischi di cui all'articolo 5 del regolamento 1143/2014. 

Il regolamento entrerà in vigore il 30 luglio 2018 ed è consultabile qui.

Copyright 2018 Italiafruit News


a cura della Redazione

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: