eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

martedì 24 luglio 2018


«Angurie e meloni sardi in ripresa, nodo programmazione»

Una campagna iniziata in salita che sta tornando sui “giusti binari” per i meloni e le angurie dell’Op Agricola Campidanese di Terralba (Oristano). “La stagione è cominciata con quasi un mese di ritardo a causa degli allagamenti e delle altre avversità climatiche che hanno impedito la raccolta dei meloni nel mese di maggio”, spiega il direttore commerciale Salvatore Lotta. “Adesso stiamo recuperando terreno e volumi, le catene distributive hanno compreso i motivi della mancate forniture nella prima fase e tutto sommato il trend è abbastanza soddisfacente. Certo, poteva andare meglio, ma alla luce degli eccezionali eventi climatici di fine primavera non possiamo lamentarci”. 

“Per i meloni - entra nel dettaglio Lotta - il bilancio può essere considerato accettabile per retato e Piel de Sapo; dopo una partenza sprint, abbiamo registrato un certo calo delle vendite tra fine giugno e inizio luglio, poi si è verificato un buco produttivo che ha rilanciato il mercato. Tra le angurie va molto bene la mini senza semi Gavina, fiore all’occhiello della nostra proposta e sta prendendo piede la sugar baby seedless Eleonora, protagonista in questi giorni di un’intensa campagna social e di spot televisivi su alcune emittenti sarde”.  


Raccolta di Gavina

“In generale - aggiunge Lotta - l’estate non troppo calda non favorisce i consumi mentre l’offerta è abbondante. Ma il problema è anche un altro: la scarsa se non inesistente programmazione che si abbina all’incapacità di cogliere gli input del mercato. Non è possibile trovare ancora sugli scaffali angurie giganti, con semi, in vendita a 18-20 centesimi. Al di là del fatto che al produttore restano le briciole, queste azioni commerciali screditano il comparto agli occhi del consumatore: servirebbero momenti di confronto e ragionamenti seri per invertire la rotta tra gli operatori nazionali”.

Meloni e angurie di Agricola Campidanese, intanto, si consolidano nella Gdo italiana e guardano all’estero: nei giorni scorsi sono partiti i primi carichi per i Paesi Bassi. “Puntiamo su qualità e distintività - conclude Lotta - per tenere alto il Made in Italy”. La campagna del prodotto sardo andrà avanti sino a fine settembre. Confidando in un alleato, il clima, che per ora ha fatto mancare il suo appoggio.

Sotto, lo spot promozionale dedicato a Eleonora:

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: