eventi
IPM ESSEN 2020
Essen (Germania)
28-31 Gennaio 2020
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 11 settembre 2018


Bayer post Monsanto riduce le stime per il 2018

Bayer ha rivisto al ribasso le linee guida annuali per tenere conto dell'acquisizione di Monsanto e della dismissione di vari segmenti di business. L'utile del secondo trimestre è ammontato a 799 milioni di euro, in calo dagli 1,22 miliardi di un anno prima, soprattutto per il deconsolidamento di Covestro. Le vendite sono aumentate dell'8,8% a 9,48 miliardi.

"Dal momento che l'acquisizione di Monsanto è stata chiusa più tardi del previsto - ha spiegato l'azienda guidata dall'ad Werner Baumann - gli utili 2018 saranno più bassi delle attese di febbraio, per via della stagionalità del business di Monsanto".

L'utile per azione core del 2018 è previsto fra 5,7 e 5,9 euro contro i 6,64 del 2017. Le vendite sono attese a oltre 39 miliardi contro le precedenti stime a 35 mld. Monsanto dovrebbe contribuire ai ricavi per circa 5 miliardi.

Intanto l'azienda tedesca dovrà affrontare circa 8.700 contenziosi relativi al glifosato di Monsanto. Il numero è stato aggiornato al 27 agosto, dopo che in luglio le cause depositate erano ottomila. Bayer sta preparando l'appello contro la sentenza del tribunale della California sui risarcimenti.

Fonte ItaliaOggi



Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: