eventi
MARCA 2018
Bologna
16-17 Gennaio 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

martedì 20 novembre 2018


Kiwi, poche soddisfazioni in Europa e oltremare

Mercato "dimesso" e quotazioni fin qui poco soddisfacenti per il kiwi italiano sul mercato nazionale, in Europa ma anche oltreoceano. “L’andamento della campagna commerciale è fin qui molto diverso rispetto all’anno scorso”, spiega Roberto Donà, dell’azienda padovana “3Frutti”, specializzata nell’export. “I motivi? La disponibilità di prodotto è maggiore rispetto allo scorso anno, la vicina Grecia ha aumentato i quantitativi in maniera rilevante e la concorrenza di altri frutti di stagione fa il resto: nel continente si continua a mangiare uva, ancora disponibile e mele, le cui quotazioni sono nettamente più basse di dodici mesi fa, mentre oltremare, dal Nord America ai Paesi Arabi, i prezzi sono generalmente altrettanto poco soddisfacenti, anche per la maggiore disponibilità di materia prima”. 

“In un certo senso - aggiunge Donà - il kiwi oggi non è ancora riuscito a ritagliarsi un ruolo centrale, rappresenta una sorta di completamento del paniere frutticolo… Tutto questo mentre, complice l’arrivo delle temperature fredde, sta per entrare nel vivo la a campagna agrumi. La nostra azienda ha effettuato i primi invii di clementine nell’Est europeo, confidando in una buona accoglienza. Anche in questo ambito, peraltro, la concorrenza greca è particolarmente agguerrita”. 

“Per il kiwi ci sono margini di miglioramento nel prosieguo della campagna - conclude Donà - ma dipende da molte variabili ed è impossibile sbilanciarsi: staremo a vedere”. Le difficoltà di uno dei prodotti leader dell'ortofrutta Made in Italy vengono confermate a Italiafruit News anche dal coordinatore del Comitato kiwi dell’organismo interprofessionale Ortofrutta Italia, Pietro Fabbri, che non nasconde una certa preoccupazione. Nei prossimi giorni approfondiremo.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: