eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 14 gennaio 2019


Superare lo stress termico? E' una questione di geni

Le temperature precipitano, s'innesca il congelamento, parte la disidratazione della pianta, le membrane si danneggiano e le cellule muoiono. I danni da gelo sono un argomento di stretta attualità per il settore ortofrutticolo, ma ci può essere un finale diverso da questo, perché lo stress termico può essere affrontato e superato. Basta agire in tempo, proteggendo e stabilizzando l'integrità della membrana cellulare.

Come? Valagro, società specializzata nella produzione e nella commercializzazione di biostimolanti e specialità nutrizionali, grazie all'investigazione scientifica preliminare (genomica e fenomica) e all'innovativa tecnologia GeaPower una soluzione l'ha trovata. E le conferme che arrivano dal campo, come spiega Stefano Fontana, crop manager Italia di Valagro, suggeriscono che le strategie anti-stress possono essere molto efficaci, minimizzando i rischi da gelo e salvando le produzioni ortofrutticole.

La soluzione Valagro per affrontare momenti di forte stress abiotici ha un nome: Megafol (clicca qui per scaricare il leaflet). Il formulato rappresenta un indispensabile strumento per favorire il superamento degli arresti vegetativi dovuti a stress ambientali. Megafol è costituito da un complesso di matrici organiche di natura esclusivamente vegetale e biologicamente attive.



"Gli effetti del gelo stanno avendo un grande impatto sull'ortofrutta italiana - argomenta Fontana - Gli stress dovuti alle basse temperature provocano il blocco o la riduzione del metabolismo nelle colture con una conseguente perdita di reddito per gli agricoltori. Con Megafol garantiamo il superamento rapido degli arresti della crescita e miglioriamo l'attività vegetativa delle colture con una migliore resa. Megafol contiene ingredienti attivi naturali accuratamente selezionati e combinati in maniera unica, in grado di conferire a questa soluzione una specificità d’azione senza eguali. Quando applicato prima, durante e dopo un evento stressante, come una gelata, gli ingredienti specifici contenuti nel prodotto forniscono un ottimale aiuto per la prevenzione e il recupero delle principali funzioni metaboliche. Nel caso siano compromesse funzioni vitali, questi componenti contribuiscono alla rapida ripresa della crescita delle colture attraverso la loro azione sui geni direttamente coinvolti nella sintesi delle proteine che regolano la risposta allo stress da freddo”.

Megafol, evidenzia Valagro, agisce su una famiglia di geni di risposta al freddo e di legame con il calcio. Le indagini genomiche condotte dall'azienda suggeriscono che il gene legante il calcio è coinvolto nella risposta della pianta allo stress da freddo, e il prodotto induce questo gene a funzionare otto volte di più rispetto alla pianta non trattata e soggetta allo stesso tipo di stress.



Tra i casi di successo che può vantare Valagro e che possono dare una concreta idea dell'efficacia di Megafol, c'è quello che riguarda le gelate in Val di Non del 2017, quando in aprile, nella delicata fase della fioritura, è stata compromessa la campagna melicola. "Ma mentre negli appezzamenti si faceva la conta dei danni, nelle aziende in cui erano state applicate le soluzioni Valagro Megafol, Mc Cream e Benefit PZ, le piante avevano meglio resistito alle gelate - ricorda il crop manager - con conseguente tenuta e sviluppo uniforme dei frutti. In fase di raccolta, sugli appezzamenti trattati con le soluzioni Valagro, fatti 100 i frutti mediamente prodotti da una pianta in un'annata normale, le mele presenti erano oltre 75 – conclude Stefano Fontana - con una pezzatura uniforme e con calibro da 1^ categoria, mentre negli appezzamenti non trattati non si contavano più di 15 frutti".



Copyright 2019 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: