eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Patate del Fucino venerdì 5 aprile 2019


«Patate: +5% le superfici nel Fucino»

La congiuntura favorevole e la piena soddisfazione per l'andamento commerciale portano i pataticoltori della Piana del Fucino (Abruzzo) ad aumentare le superfici. Per la prossima stagione, infatti, l'Associazione marsicana dei produttori di patate (Ampp) ha programmato un incremento degli impianti produttivi prossimo al 5-6% rispetto al 2018.

"Le semine di patate sono appena iniziate, adesso ci troviamo quindi nelle fasi iniziali. I nostri soci produttori quest'anno metteranno a dimora 800 ettari, rappresentando circa il 20% dell'intera superficie pataticola del Fucino", sottolinea a Italiafruit News Sante Del Corvo, direttore dell'Ampp. 


Immagine aerea di uno stabilimento dell'Ampp

"La prossima settimana - prosegue Del Corvo - andremo a esaurire gli stock della campagna 2018/19. Ci apprestiamo quindi a concludere le consegne di Patate del Fucino Igp verso gli operatori della media e grande distribuzione italiana, un canale che oggi rappresenta circa il 70% del nostro fatturato. La stagione del prodotto Igp è stata sicuramente ottima e questa eccellenza sta cominciando a farsi conoscere in tutta Italia".

Oltre a dirigere l'Ampp, Sante Del Corvo è anche il direttore della Covalpa Abruzzo, Organizzazione di produttori specializzata nelle verdure surgelate, che il prossimo 9 maggio celebrerà il trentennale della sua nascita. Un traguardo importante che l'Op condividerà con D'Arta, gruppo belga che ha recentemente acquisito il 100% dello storico partner commerciale Agrifood Abruzzo (clicca qui per leggere l'articolo).


Confezione di patate del Fucino Igp

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: