eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 5 giugno 2019


Polpe e passate di pomodoro le novità di Almaverde Bio

Sono appena arrivate sul mercato due novità importanti nel panorama del biologico italiano, si tratta della polpa e della passata di pomodoro commercializzate da Almaverde Bio Ambiente e prodotte da Fruttagel, la realtà cooperativa italiana socio fondatore del Consorzio Almaverde Bio e licenziataria del marchio per i vegetali surgelati, le bevande vegetali e a base di frutta, i derivati del pomodoro. 

In linea con le più recenti ricerche sul consumatore di biologico che vedono attribuire sempre maggiore importanza all'origine del prodotto nazionale e sempre più valore alla sostenibilità del packaging, arrivano sul mercato la passata e la polpa di pomodoro Almaverde Bio in Tetra RecartSecondo dati Nomisma 2018, infatti, i principali valori che guidano gli acquisti degli italiani sono rappresentati per il 60% da valori ambientali (attenzione agli sprechi e proposte di prodotti eco-friendly). Sempre secondo Nomisma, gli attributi più ricercati nei prodotti dai consumatori italiani sono per il 58% l’origine italiana delle materie prime, per il 54% l’etichetta e per il 46% i metodi di produzione (Indagine Nomisma 2018 a risposte multiple).

La qualità eccellente della materia prima raccolta al grado di maturazione ottimale, selezionata con cura e trasformata con l’obiettivo di ottenere un prodotto perfetto per tutti gli usi in cucina, rappresenta un plus della passata e della polpa Almaverde Bio, a cui si affianca la salubrità e sostenibilità del biologico certificato.

Ma la ricerca di innovazione ha voluto aggiungere un ulteriore valore al prodotto, rivoluzionando completamente le tradizionali confezioni  con la scelta dell'imballaggio Tetra Recart in formato da 390 grammiTetra Recart è un contenitore realizzato per il 69% da materia prima rinnovabile (cioè da risorse disponibili in natura non soggette ad esaurimento ed in grado di rigenerarsi) quali carta e fibre di legno ottenute da foreste certificate per la gestione sostenibile (Fsc Forest Stewardship Council è una Ong internazionale che ha dato vita al sistema di certificazione forestale riconosciuto a livello internazionale. La certificazione ha lo scopo di garantire la corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati).

Un contenitore pieno di virtù quindi, sia dal punto di vista ambientale che da quello dei  consumatori e dei produttori:
- è infrangibile: evita disagi e costi dovuti a rotture di bottiglie o vasetti;
- assicura massima protezione e garanzia della freschezza del prodotto;
- è leggera: la confezione in Tetra Recart® da 390 g pesa solo 17 g e permette al consumatore di caricare meno peso nelle buste della spesa a parità di prodotto acquistato;
- una volta consumato il prodotto, la confezione può essere appiattita occupando quindi meno spazio nella spazzatura;
- la presenza del pretaglio consente un'apertura facilitata, evitando l'uso di forbici e quindi il rischio di tagliarsi;
- la forma rettangolare consente una maggiore facilità di stoccaggio del prodotto in dispensa.

Gli studi sul ciclo di vita del prodotto Lca (Life Cycle Assessment) hanno messo a confronto le confezioni Tetra Recart con le tradizionali lattine e i vasetti in vetro, evidenziando un notevole minore impatto ambientale di questo imballo: confezionare 1 chilo di polpa in Tetra Recart impatta, in termini di emissioni di Co2, circa 5 volte in meno rispetto a confezioni in vetro o lattina (Fonte: Ifeu 2017).
Una novità Almaverde Bio che offre un prodotto in cui i valori della natura e del biologico sono in evidenza già dalla scelta del packaging e questo è sicuramente un messaggio importante per i consumatori sempre più attenti e consapevoli.

Fonte: ufficio stampa Almaverde Bio


Altri articoli che potrebbero interessarti: