eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
30 giugno-1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 17 giugno 2019


Lamponi, fragole bio, ortaggi: Apofruit investe in Sicilia

Fragole e piccoli frutti, novità e conferme nella strategia di Apofruit per la Sicilia. La campagna 2019/20 dell’areale che fa capo allo stabilimento di Donnalucata (Ragusa) vede il “ritorno” del lampone Adelita, già al centro di un’esperienza pilota nell’isola. A coltivarli ci saranno anche due nuovi soci produttori, come si legge nell’house organ della cooperativa.
“Queste coltivazioni  possono rappresentare una opportunità di sviluppo anche per piccole aziende e più in generale costituire una possibilità di differenziazione produttiva e conseguentemente di reddito” il commento del responsabile dello stabilimento siciliano Alfonso D’Aquila. 



Prosegue poi la produzione di fragola Melissa con impianti in coltura protetta per il prodotto convenzionale, mentre per il bio sarà avviato un test. La varietà, molto produttiva, viene coltivata, oltre che nel ragusano, nelle campagne del siracusano. Melissa, molto precoce, consente ad Apofruit di completare il calendario di commercializzazione che sarebbe altrimenti scoperto in una finestra tra novembre e febbraio. 

Sul fronte delle orticole, conferme positive per il peperone Sweet Palermo e per le melanzane al centro di un programma più consistente grazie all’interesse di nuove aziende. Lo Sweet Palermo, in particolare, sottolinea Apofruit, continua a convincere il mercato grazie al suo sapore dolce e delicato. Il pomodoro resta in ogni caso il prodotto predominante per i soci della cooperativa. Sono 11 anni che Apofruit è presente in Sicilia: circa 60mila i quintali di prodotto conferiti a Donnalucata. Tra le referenze compaiono anche zucchine e cetrioli.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: